Arredare casa: lo stile vintage spopola anche tra i giovani

Come arredare la vostra casa in stile vintage? Ecco alcuni consigli utili

Stile vintage
Stile vintage

Come arredare la vostra casa in stile vintage? Ecco alcuni consigli utili

Quando si decide di arredare una casa è bene adottare uno stile conforme ai propri gusti, che rispecchi il proprio essere. L’atmosfera di un appartamento racconta di noi e in qualche modo consente alle altre persone di conoscere un po’ i nostri gusti. Uno stile molto amato che ha grande successo anche tra i più giovani è il vintage, spesso abbinato a una casa stile industrial che richiede l’uso di oggetti di vecchia data per dare un tocco di antico all’abitazione. Ma come arredare il nostro appartamento in stile vintage?

Vintage: come arredare la casa?

Immaginate di trovarvi in un appartamento dallo stile un po’ retrò, che quando entrate vi sembra di essere tornati indietro nel tempo, in atmosfere fascinose del passato. Ebbene questo è il fulcro dello stile vintage, ricreare un’atmosfera antica con un arredamento consono. Grande importanza per ottenere l’effetto desiderato è curare ogni minimo dettaglio, in modo che l’ambiente risulti elegante e metta in risalto il vostro carattere, il vostro essere. Lo stile vintage ha più ambiti, per cui bisogna innanzitutto scegliere il genere vintage prediletto. Anni ’20, anni ’50, anni ’70 sono stili che da sempre spopolano nelle case per le loro particolari caratteristiche. È bene non mischiare gli stili proprio perché ogni stile vintage ha suoi aspetti particolari che mescolati creerebbero solo confusione.

Dunque la scelta di arredi e complementi d’arredo verterà per gli anni ’20 su materiali in ferro battuto, oppure se si sceglie una casa anni ’50 non si potrà fare a meno di stampe con pin-up. Chi invece adora gli anni ’70, anni di rivoluzione, preferirà stampe optical e stile psichedelico. Grande importanza sarà data al colore delle vostre pareti, a seconda dello stile che volete riprodurre. Si potrà scegliere tra colori neutri, come bianco e nero che ricordano gli anni ’20. Oppure, per rimembrare gli anni ’50 i colori andranno sul tenue, con toni pastello come rosa, verdino, azzurro. Infine, colori vivaci per la vostra casa anni ’70: arancione, fucsia, block o carta da parati optical.

Informazione Pubblicitaria

        Quali i mobili da scegliere?

Per arredare la vostra casa si può sempre decidere di acquistare mobili in comode rate, mobili che andranno a ricreare l’atmosfera dei vostri sogni. Per gli amanti degli anni ’20, l’ambiente che si andrà ricreare deve essere sfarzoso e funzionale, quindi si prediligeranno legno, acciaio, vetro abbinati ad alluminio e poliestere. Ferro battuto sarà l’elemento caratterizzante di stanza da letto, cucina e salotto. Saranno infatti in ferro battuto tavoli, sedie e letti dallo stile lineare impreziosito da intagli e forme geometriche che lo renderanno unico.

Per quanto concerne lo stile anni ’50, sarà molto importante combinare legno e metallo, che metteranno in risalto colori caldi e nello stesso tempo sobri. Si ricorrerà a divani e poltrone in pelle con lampadari e scaffali in metallo che riprodurranno un meraviglioso stile industrial. Tappezzeria e carta da parati a strisce vi riporteranno invece agli anni ’70, donando un effetto ottico capace di ingrandire o ridurre i vostri spazi. Carte da parati floreali stile hippy con fiori o con  forme astratte e colori che danno l’impressione del movimento. E ancora, tappeti grandi colorati e con forme geometriche sono irrinunciabili. Per quanto riguarda i mobili, prediligere quelli con toni scuri o accesi, in vetro e legno. Divani in velluto, puff e bubble chair che vi doneranno quella sensazione di essere sospesi e di star comodi sorseggiando un cocktail, magari leggendo un buon libro.