Climatizzatore casa: come sceglierlo e quale acquistare

Con l'arrivo del caldo c'è bisogno di un buon climatizzatore. In base a quali criteri sceglierlo? Quale acquistare? Ecco alcuni consigli per acquisti

Climatizzatore casa: come sceglierlo e quale acquistare
Climatizzatore casa: come sceglierlo e quale acquistare

L’estate è alle porte e il caldo torna a farsi sentire. Come ogni anno, per avere un po’ di fresco nelle nostre case c’è bisogno di un buon climatizzatore in grado di soddisfare le nostre esigenze. È importante individuarne uno che non sia ingombrante e soprattutto non sprechi troppa energia elettrica. Tutto ciò, cercando anche di conciliare i suddetti aspetti con il comfort.

Informazione Pubblicitaria

Come scegliere il climatizzatore più adatto?

Le prime cose da valutare prima di acquistare il condizionatore sono i fattori raffrescamento e riscaldamento. Si tratta di una opzione particolarmente conveniente, soprattutto se abbinata a una tariffa D1. I condizionatori odierni che offrono questa opportunità di poter gestire temperatura calda e fredda con lo stesso apparecchio offrono attualmente ottime prestazioni. Naturalmente, c’è l’opportunità di acquistare un buon climatizzatore in comode rate, per chi preferisce dilazionare l’acquisto nel tempo. Altre cose da tenere presenti sono spazio, metratura, esposizione. Per non prendere il climatizzatore sbagliato bisognerà considerare l’esposizione della stanza, la sua metratura, lo spazio da raffrescare o riscaldare. Importante affidarsi a dei professionisti che possano fare un sopralluogo a casa vostra per capire quale sia il modello più adeguato alle vostre esigenze.

Quanto conta l’efficienza energetica?

Tra i fattori fondamentali da valutare, soprattutto in termini di costi, c’è quello dell’efficienza energetica. Il consumo di un condizionatore può incidere sulla bolletta in modo notevole ma anche sull’uso dei nostri elettrodomestici. È quindi essenziale evitare spese eccessive e che la corrente vada in tilt e si stacchi ogni volta che accendiamo bollitore ecc. Ecco perché conviene puntare su condizionatori di classe A o anche superiore, con entrambi i fattori raffrescamento e riscaldamento. In questo modo si potrà giugnere a risparmiare sulla bolletta.

E l’assistenza?

L’ultimo fattore da valutare è quello di assistenza e installazione. Non bisogna guardare il prezzo ma alla qualità del servizio offerto nella sua totalità. Tenere presente quindi garanzia ed eventuale contratto di manutenzione. Importante valutare le certificazioni che possono dare maggiore sicurezza.