La salute inizia a tavola

Quali cibi consumare per un'alimentazione corretta? Quali rischi si possono prevenire con una dieta sana? Ecco alcune indicazioni utili

La salute inizia a tavola
La salute inizia a tavola

Un’alimentazione sana è sintomo di benessere e aiuta a prevenire numerose malattie. Il cibo è un po’ come la benzina per l’essere umano, quella che gli consente di ricaricarsi, vivere bene la giornata, prendere energia. Ecco perché una scelta corretta dei cibi vuol dire prendersi cura della propria salute mentale e fisica.

Quali rischi si possono prevenire con una dieta sana?

“La salute inizia a tavola” è un detto vero più che mai, perché l’alimentazione corretta è la prima cosa da curare se si vuole vivere bene. Una cattiva alimentazione è fatta, sostanzialmente, di cibi spazzatura che non fanno bene alla salute e poi di zuccheri, grassi saturi ecc. Spesso si mangia troppo per fame nervosa, perché quella o quest’altra preoccupazione ci tengono sempre in ansia. Ed è quindi sul cibo spazzatura che ci si sfoga, pensando erroneamente di compensare la propria sofferenza. Una dieta corretta stimola non solo il nostro cervello attraverso cibi che ci fanno stare bene come verdure, proteine, frutta, pesce ecc. ma rafforza il nostro sistema immunitario che diventa più forte. Inoltre, anche il nostro umore migliora. Se poi si accompagna una buona dieta a una buona attività fisica il gioco è fatto. Chiaramente è importante, in ogni dieta, distribuire bene i principali energetici della dieta quali carboidrati, lipidi e proteine. Assumendone quantità proporzionate, i suddetti alimenti verranno utilizzati nel modo giusto. Una dieta corretta previene malattie come tumori, depressione, malattie cardiovascolari ecc.

Informazione Pubblicitaria

     Quali alimenti bisogna prediligere?

Nello specifico, bisogna prediligere alimenti di origine vegetali o ricchi di fibre, vitamine, antiossidanti. È importante limitare il consumo di alimenti ricchi di grassi di origine animali come burro, lardo, strutto, formaggi, carni grasse. Quindi consumare olio di oliva, carni bianche e rosse con pochi grassi, come ad esempio pollo, coniglio, filetto di manzo, bresaola ecc.
È molto importante inserire il pesce 2-3 volte a settimana, sostituire la carne con i legumi, limitare o preferibilmente bandire il consumo di alcolici. Limitare zuccheri, dolciumi ecc. e magari mangiare pasta, pane e riso integrali. Non condire i piatti con eccessivo sale se si soffre di pressione alta.