Alito cattivo: un problema sempre più diffuso

L'alito cattivo è un problema sempre più diffuso. Ecco quali sono le cause e come rimediare

Alito cattivo
Alito cattivo

Il problema dell’alito cattivo è sempre più diffuso, a causa, nella maggior parte dei casi, di decomposizione batterica data da residui di cibo. Il cibo si decompone all’interno della nostra bocca e rilascia sostanze che provocano cattivo odore. Avere un alito cattivo compromette la nostra vita sociale, perché chiaramente si tratta di un odore molto sgradevole che impedisce alle persone attorno a noi di avvicinarsi troppo. Secondo alcune stime, circa il 25% della popolazione mondiale soffre di alito cattivo.

Quali sono le cause dell’alito cattivo?

Generalmente le cause di un alito cattivo sono date da residui di cibo o accumulo di batteri che poi formano la placca. In breve, uno dei fattori principali è l’assenza di igiene orale o cattiva igiene orale. Nella maggior parte dei casi il problema è nella bocca, ma può anche dipendere da altri organi. Ad esempio, può manifestarsi in malattie respiratorie come tonsillite, sinusite, bronchite, gastrite, reflusso gastroesofageo, diabete, disfunzioni epatiche o patologie legate ai reni.

Informazione Pubblicitaria

Ci sono anche alcuni alimenti che possono causare alitosi come aglio, cipolla, caffé, zucchero, dolci preconfezionati, alcol, sigarette, sigari. Sigarette e alcol, inoltre, acuiscono l’alitosi. Una delle cause dell’alitosi può essere la parodontite, e il cattivo odore può essere preludio della piorrea, che poi comporta la perdita totale dei denti.

          Alito cattivo: quali i rimedi?

Per diagnosticare l’alitosi bisogna recarsi dal proprio dentista e fare un’accurata visita. Lui saprà consigliarvi la giusta terapia. Tuttavia, esistono diversi rimedi per poter risolvere il problema. Innanzitutto, fare grande attenzione all’igiene orale lavando i denti più volte al giorno, passare il colluttorio e il filo interdentale. Utilizzare spesso anche il puliscilingua, che è uno strumento che si può acquistare in farmacia. Per ciò che concerne il colluttorio, è importante scegliere principi attivi come il fluoro, lo zinco, eteri aromatici, oli essenziali. Per combattere l’alitosi, è importante evitare sigarette e alcol, utilizzare scovolino o filo interdentale per rimuovere residui di cibo, fare la pulizia dei denti dal dentista, sciacquare bocca col colluttorio, consumare frutta e verdura.