Quale lavello scegliere per la tua cucina

Quale lavello scegliere per la vostra cucina e quali sono i migliori materiali? Ecco alcuni consigli utili

Lavello
Lavello

Il lavello della cucina è un elemento molto importante poiché consente di lavare e pulire i cibi prima di mangiarli, consente di scolare la pasta, lavare piatti e posate. Fare una buona scelta, soprattutto scegliendo il giusto materiale è fondamentale perché quest’ultimo determina le caratteristiche del lavello. Ma vediamo quanti tipi di lavelli esistono, acquistabili naturalmente tramite comode rate.

Informazione Pubblicitaria

Quanti tipi di lavelli esistono e di quali materiali?

Esistono vari tipi di lavelli, in acciaio inoxfragranite, pietra, corian. Naturalmente la scelta del materiale dipenderà dalle vostre esigenze anche di arredamento, ma vediamo cosa contraddistingue i vari materiali e perché sceglierli. Per cucine hi-tech o in stile industriale si consigliano lavelli in acciaio inox, il cui materiale è molto resistente e riciclabile. È un’ottima soluzione anche da un punto di vista igienico, ma va pulito e asciugato benissimo in modo che non si notino gli aloni provocati dai residui del calcare. Un altro tipo di soluzione è quella di lavelli in fragranite, che costituiscono una valida alternativa al lavello in acciaio inox. Sono decisamente più piacevoli da vedere e disponibili in varie forme e colori, ecco perché sono molto usati.

Anche qui è molto importante sapere come curarli per evitare che abrasioni, graffi e calcare lo rovinino col tempo. Molto belli da un punto di vista estetico i lavelli in pietra o graniti, ma hanno bisogno, data la loro estrema delicatezza, di essere sottoposti a manutenzione periodica. Infine ci sono i lavelli in Corian, molto belli anch’essi esteticamente, disponibili in tanti colori. Essi assicurano un’igiene perfetta e sono anche molto semplice da pulire ma è importante tenerli lontano da sostanze alimentari coloranti che possono rovinarli.

Quante vasche e quali dimensioni devono avere i lavelli?

Prima di acquistare il lavello per la vostra cucina, è ovviamente essenziale prenderne le misure. A seconda delle dimensioni, si potrà quindi scegliere se acquistare un lavello a vasca singola oppure doppia, dotato o meno di gocciolatoio. Sempre tenendo conto delle dimensioni, un lavello a vasca singolo può offrire comodità solo su una base di minimo 60 cm. Una vasca unica e grande consente di lavare pentole e stoviglie di grandi dimensioni, oppure pulire grosse quantità di alimenti ma non sarà possibile lavare al contempo cibi e stoviglie. Ecco perché in questo caso si predilige un lavello a doppia vasca che consenta di effettuare due lavaggi contemporaneamente. Infine c’è l’opzione gocciolatoio. Per guadagnare spazio il lavello a una vasca e gocciolatoio è funzionale, se si vuole inserire anche una lavastoviglie. L’utilità del suddetto gocciolatoio sarebbe quella di fungere da appoggio per lavare oggetti grandi che in lavastoviglie non entrano a causa del poco spazio. Tuttavia, nell’area lavaggio è sempre preferibile un lavello a doppia vasca che permette di lavare e risciacquare.