Inquinamento: mascherine e guanti gettati inconsciamente

In tempo di Coronavirus, mascherine e guanti sono oggetti di protezione indispensabili. Ecco perché bisogna essere responsabili non gettandoli a terra

Mascherine e guanti gettati a terra
Mascherine e guanti gettati a terra

Il Coronavirus è un terribile morbo, un nemico invisibile con cui stiamo lottando senza sosta da mesi. È molto importante proteggersi per non contrarre il virus, e tra i dispositivi di protezione utilizzati, oltre a gel disinfettanti, sono essenziali guanti e mascherine. In un contesto in cui l’inquinamento potrebbe essere una delle cause determinanti di diffusione del morbo, è sempre bene avere comportamenti responsabili che non mettano in pericolo l’incolumità altrui.

Informazione Pubblicitaria

Perché non gettare mascherine e guanti a terra?

La salvaguardia dell’ambiente e le norme del vivere civile impongono di avere un comportamento rispettoso, soprattutto con una pandemia in corso. Tuttavia, sono molte le foto sui social che ritraggono mascherine e guanti gettati a terra, senza alcun ritegno. Ovviamente lasciare questi materiali a terra, che di certo non si rimuoveranno da soli, è fortemente deleterio per l’ambiente. Per questo è importante gettarle negli appositi contenitori. Questo avviene principalmente nelle zone in cui vi sono supermercati o negozi di alimentari. Questi dispositivi possono essere rinvenuti anche sul ciglio delle strade.

Dove gettare guanti e mascherine?

I suddetti dispositivi devono essere gettati nella raccolta indifferenziata, chiusi magari in un sacchetto perché alcuni, tra le altre cose, potrebbero essere contaminati dal virus. Si tratta di un grosso rischio da non correre. Non bisogna lasciarli non solo a terra ma anche nei carrelli dei supermarket, poiché il virus è capace di resistere sulle superfici per diverso tempo. Ergo, si capisce che superfici contagiate sono veicolo di infezione per persone che sfortunatamente vengono a contatto con esse. Si tratta di oggetti che possono stare anche anni nell’ambiente, per cui è bene rispettare le regole e non fare sciocchezze. In fondo, si chiede solo un po’ di civiltà.