Una piccola guida agli impianti dentali

Che cos'è un impianto dentale? Ecco una piccola guida per capire a cosa serve e quanto dura in genere la sua installazione

Una piccola guida agli impianti dentali
Una piccola guida agli impianti dentali

Gli impianti dentali sono tra le cure dentistiche più eseguite, perché consente di sostituire uno o più denti persi. Avere un bel sorriso è importante, e perdere uno o più denti può creare una situazione di disagio, soprattutto quando ci si trova a contatto con più persone. Gli impianti dentali permettono di rimettere a posto il sorriso, tornare a mangiare tutto in sicurezza e sentirsi a proprio agio.

Informazione Pubblicitaria

Che cos’è un impianto dentale?

Nello specifico, un impianto dentale è formato da una piccola vite in titanio che va a rimpiazzare il dente naturale che manca. È biocompatibile e viene inserita nell’osso permettendo al dente sostitutivo anche detto corona, di attaccarsi. Quando manca un solo dente, è possibile sostituirlo o con una protesi parziale rimovibile, o con un ponte sui due denti vicini, oppure con una corona fissa in ceramica. La terza soluzione è oggi la più utilizzata. Quando invece manca più di un dente, è possibile posizionare impianti dentali in punti strategici in modo da evitare di limare i denti sani e costruire un ponte fisso su denti naturali. Se invece mancano tutti i denti a causa di carie, parodontiti o piorrea è possibile inserire dai 4 ai 6 impianti dentali su tutta l’arcata su cui si avvita in poche ore una protesi fissa. Oggigiorno vi sono anche tecniche indolori per impiantare i denti, senza andare a eseguire incisioni. La tecnica implantare indolore viene eseguita senza incidere e scollare le gengive e dopo aver studiato la Tac tridimensionale è possibile capire quanti e quali impianti inserire prima di operare sul paziente. Questo permette di ridurre a un livello bassissimo la possibilità di dolori, gonfiori e lividi dopo un intervento.

Quanto dura un impianto dentale?

Generalmente un impianto può durare anche per sempre. Purtroppo, però, sono diversi i fattori che ne consentono o meno tale durata. Fondamentale è una buona igiene orale, sia con cure dentistiche frequenti sia a casa, con filo interdentale, colluttorio, spazzolino, dentifricio ecc. Il fumo di sigaretta non aiuta a mantenerlo al meglio, per cui si raccomanda massima attenzione all’igiene della bocca.