Cucina: isola o penisola?

La cucina è il luogo più vissuto della casa, quello in cui si trascorrono molte ore. Scopriamo come renderla confortevole e funzionale tramite l’opzione isola o penisola 

Cucina: isola o penisola?
Cucina: isola o penisola?

Cucina: un punto focale della casa

La cucina è uno degli ambienti più importanti da arredare all’interno di una casa, poiché si tratta di una delle stanze in cui trascorriamo più tempo. Si può definire il cuore pulsante della nostra abitazione e necessitiamo sia confortevole, pratica e funzionale. La cucina deve essere un luogo di ritrovo, dove si può cucinare sfruttando al massimo gli spazi e divertendosi a preparare gustose ricette. È bello consumare pasti in allegria e godere di un’atmosfera di grande benessere. Essa deve offrire quel calore tipico di un ambiente familiare per condividere momenti speciali.

È quindi importante prestare attenzione a dettagli di design che la rendano non solo adatta ai nostri gusti, ma anche funzionale alle nostre esigenze. Tra le opzioni più interessanti e quotate, ci sono le cucine con isola o con penisola. Esse hanno un impatto estetico molto forte su chi le osserva, dato il fascino della disposizione dei pensili e mobili al suo interno. Si tratta di due soluzioni che propongono un’estetica ricercata dal punto di vista dei dettagli, ma ecco alcuni consigli per scegliere bene tra i due tipi, e soddisfare quindi le vostre esigenze.

Informazione Pubblicitaria

     Perché optare per una cucina a isola?

Ci sono diversi buoni motivi per scegliere una cucina a isola. Oltre al fattore estetico, questo tipo di cucina offre grande funzionalità di spazio, per chi ne ha a disposizione. Di solito si tratta di cucine composte da una postazione centrale corredata a seconda delle esigenze da piano di lavoro, piano cottura o lavello o piano snack. Questi tre elementi possono essere separati oppure mescolati, rendendo la cucina a isola una soluzione ottima per via della libertà di movimento garantita. È molto più semplice muoversi tra i fornelli, e nel frattempo poter sfruttare il piano snack o tavolo per socializzare con gli ospiti, con cui chiacchierare mentre si prepara la cena. Il bancone e gli sgabelli sono molto utili per i pasti più veloci come la colazione, per fare uno spuntino, per seguire i propri figli nei compiti o mentre giocano e si sta cucinando. Il fatto che la cucina sia a vista favorisce il convivio e questo è un aspetto generalmente molto apprezzato.

      Perché scegliere una cucina a penisola?

La cucina con penisola, così come quella con isola, consente grande libertà di movimento e funzionalità. Questo, naturalmente, per chi ha a disposizione una superficie molto ampia. Quando non è possibile, per via della giusta metratura, realizzare una cucina a isola, questo tipo di cucina offre vantaggi molto simili a quelli dell’isola, ma semplifica nettamente gli interventi che servono a rinnovare il suddetto ambiente. Ad esempio, a differenza dell’isola, non servirà intervenire con lavori sugli impianti per configurarla. Anche qui è possibile avere un bancone in cui godere di una buona colazione o un piano snack accanto ai fornelli. Si possono consumare pasti rapidi e non, creare una gradevole atmosfera conviviale, seguire i figli mentre si cucina e molto altro. Una cucina a penisola, inoltre, elimina il problema di avere un tavolo da pranzo, soprattutto se nella stanza non c’è posto per questo elemento.