Coronavirus: come igienizzare la propria casa

Igienizzare le superfici e gli oggetti della nostra casa è una precauzione necessaria per evitare di essere contagiati dal coronavirus.

Cosa igienizzare in casa e precauzioni per la persona

I luoghi della casa che vanno posti a igienizzazione e sanificazione per evitare il contagio del coronavirus sono quelli che maggiormente vengono toccati. Gli oggetti più a rischio sono quelli che è inevitabile toccare come le maniglie di porte e finestre. Scontato precisare che va effettuata un’igienizzazione delle superfici dei sanitari. Meno intuitivo invece è l’igienizzazione delle superfici dei muri, la quale però è fondamentale.
E’ molto importante tener fede a tutte le precauzioni necessarie per garantire l’incolumità di chi si occupa dell’igienizzazione. Il luogo della casa da igienizzare deve essere molto arieggiato il personale che si occupa della sanificazione deve indossare i DPI (Dispositivi di Protezione Individuali). In particolare: filtrante respiratorio FFP2 o FFP3, guanti monouso, camice monouso impermeabile a maniche lunghe. Inoltre devono essere anche seguiti i protocolli di smaltimento dei DPI come materiale potenzialmente infetto.

Informazione Pubblicitaria

Come igienizzare le superfici della casa

Ci sono svariati modi per rendere le igienizzazioni della casa efficaci al fine di evitare possibili contagi da coronavirus. Innanzitutto bisogna lavare le superfici come si fa solitamente, con i prodotti idonei alla pulizia delle superfici in questione. Successivamente, fondamentale per decontaminare la casa è pulire nuovamente tutte le superfici già lavate in maniera tradizionale con l’ipoclorito di sodio. L’ipoclorito di sodio altro non è che la candeggina, detergente più che noto per la sua eliminazione di tutti i germi e batteri, compresi quelli che provocano il coronavirus. Qualora ci trovassimo a dover decontaminare superfici che non è possibile trattare con la candeggina si può usare, come valido sostituto, l’etanolo al 70 percento. L’etanolo è il nome specifico dell’alcool.

Igienizzare gli indumenti

Per rendere la casa igienizzata è molto importante eliminare tutti i germi e batteri che trasportiamo dall’esterno all’interno. Pertanto, onde evitare di essere contagiati dal  coronavirus, è molto importante la sanificazione degli indumenti i quali devono essere lavati a una temperatura molto alta tipo a 90°. Inoltre se i tessuti lavati lo permettono è consigliabile aggiungere al lavaggio anche la candeggina o prodotti che ne contengono almeno una percentuale.