Cos’è l’educazione finanziaria?

Le basi dell’educazione finanziaria, una materia in Italia quasi sconosciuta.

I dati dell’educazione finanziaria

Nel 2014 Standard & Poor’s ha condotto un’indagine denominata “Sondaggio sull’alfabetizzazione finanziaria globale” (Global Financial Literacy Survey). Il campione dell’indagine era di 150 mila adulti appartenenti a 140 Paesi. Lo scopo, ovviamente, era quello di testare le conoscenze di educazione finanziaria dei soggetti. I risultati hanno fatto emergere che solo il 37% degli intervistati ha dimostrato di avere una conoscenza finanziaria. Purtroppo su 140 Paesi l’Italia si è classificata all’ultimo posto.

Informazione Pubblicitaria

Cos’è l’educazione finanziaria

Essere educati finanziariamente è ben diverso da essere esperti di finanza.
L’idea comune è che la finanza sia una materia di competenza esclusiva degli esperti del settore. Infatti è proprio così, ma l’educazione finanziaria è un’altra cosa. Avere una cultura finanziaria significa essere consapevoli delle proprie scelte.
Di seguito l’importante definizione di educazione finanziaria fornita dall’OCSE, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico: “[…] quel processo mediante il quale i consumatori/investitori migliorano le proprie cognizioni riguardo a prodotti, concetti e rischi in campo finanziario e, grazie a informazioni, istruzione e/o consigli imparziali, sviluppano le abilità e la fiducia nei propri mezzi necessarie ad acquisire maggiore consapevolezza delle opportunità e dei rischi finanziari, a fare scelte informate, a sapere dove rivolgersi per assistenza e a prendere altre iniziative efficaci per migliorare il loro benessere finanziario”.

I vantaggi di essere educati finanziariamente

Essere consapevoli delle proprie scelte in materia finanziaria è un po’ come essere i consulenti di sé stessi. O meglio, comprendere se la strada indicata dal consulente sia veramente quella giusta per le proprie necessità. L’educazione finanziaria aiuta ad affrontare con determinazione i processi decisionali, aumentandone l’efficacia grazie alla conoscenza.
Gli argomenti necessari per avere un minimo di cultura sono: diversificazione del rischio,inflazione, interesse, interesse composto.

Nella vita non si smette mai di imparare…

Informazione Pubblicitaria