Coronavirus e pagamenti, meglio usare le carte

In questa emergenza da coronavirus è consigliato l’uso delle carte scoraggiando quello delle banconote

Consigliato l’uso delle carte

Il particolare momento storico che l’intero mondo sta vivendo a causa del coronavirus ci porta a riflettere anche rispetto ai metodi di pagamento.
È raccomandato utilizzare le carte per effettuare i pagamenti in modo tale da ridurre al minimo l’uso e quindi il contatto con le banconote. Le banconote, ancor di più l’Euro, vengono toccate da moltissime persone appartenenti ad un Paese o, addirittura ad un’intera comunità.
Le carte invece, siano queste di credito, di debito o prepagate, forniscono l’opportunità di effettuare i pagamenti toccando solo un oggetto di nostra proprietà esclusiva.
Non ci sono dati certi sulla possibilità di contagio attraverso le banconote, ma dato che è risaputo che quest’ultime sono un oggetto “sporco” meglio evitarle a priori.

Pagamenti con carta e relative operazioni

La carta è un oggetto di nostra esclusiva proprietà però in questi tempi di pandemia dovuta al coronavirus sarebbe meglio evitare anche di toccare il POS dell’esercente per digitare il PIN di sicurezza per effettuare il pagamento.
Questa operazione è eludibile in più di un modo. Innanzitutto per acquisti sotto una certa soglia non è necessario inserire in PIN se si usa la tecnologia contactless (letteralmente “senza contatto”). In secondo luogo, la maggior parte delle carte oggigiorno dispongono di un APP per smartphone. Con l’ausilio dell’APP si possono effettuare i pagamenti senza nemmeno esibire la propria carta ma semplicemente avvicinando lo smartphone al POS.

I pagamenti on line grazie alle carte

Inoltre è proprio grazie alle carte che è possibile fare acquisti on line. Nello stato di pandemia in cui stiamo vivendo molti Governi hanno deciso di limitare il commercio tradizionale in maniera tale da contenere la diffusione del virus. Per fortuna attraverso l’e-commerce è possibile acquistare prodotti che diversamente non si potrebbero reperire. È importante però fare degli acquisti consapevoli e necessari. Il fatto che gli e-commerce non siano stati sottoposti a restrizioni dovrebbe richiamare il buon senso dei cittadini al fine di acquistare articoli necessari e diversamente non reperibile.
SII RESPONSABILE E CONSAPEVOLE DELLE TUE AZIONI.