Dispositivi antifurto auto: una guida completa per principianti

Dispositivi antifurto per l’auto; ce ne sono di diverso tipo. Tutti si prefiggono lo scopo di impedire l’utilizzo di uno o più comandi della vettura. Vediamo insieme quali sono e le ultime tendenze.


Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

Dispositivo antifurto auto: quali sono i più diffusi sul mercato

Proteggere la propria auto dai furti è una delle principali preoccupazioni degli automobilisti. Il dilemma è: quale dispositivo antifurto è il più efficiente? Sono tanti i fattori che influiscono su questa scelta, soprattutto il costo e il livello di tecnologia. Vediamo insieme quali sono i dispositivi antifurto auto più diffusi sul mercato.

Dispositivo antifurto Meccanico

Si tratta sicuramente dei dispositivi antifurto auto più economici. Due sono le tipologie principali in commercio. Blocca pedali, che consiste in una sorta di piantone di metallo che blocca l’utilizzo dei pedali dell’auto. Questo tipo di meccanismo non permette una segnalazione efficace del furto. Si limita infatti ad avere un puro effetto deterrente nei confronti dei ladri. Altro dispositivo antifurto auto meccanico è il blocca sterzo, generalmente in dotazione di tutte le vetture. Si inserisce con la semplice rotazione del volante fino a bloccarne il movimento. La facilità di disinnesco è piuttosto elevata.

Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

Dispositivo antifurto Elettronico

In circolazione ce ne sono di vario tipo e il costo è proporzionale al livello di protezione offerto. A sirena o perimetrico, è quel tipo di dispositivo antifurto dotato di sensori, che una volta inserito attiva un segnale acustico che allontana i malintenzionati. Immobilizer, che prevede l’utilizzo di una chiave codificata che blocca la pompa del carburante. Questo sistema è spesso proposto dalle stesse compagnie assicurative.

Dispositivo antifurto Satellitare

La nuova generazione dei dispositivi antifurto. Si distingue dagli altri modelli perché non si tratta di un meccanismo disattivabile. Resta sempre attivo. Alla base ha un segnale GPS e una rete GSM integrata che permette di inviare una telefonata o un sms ad un dispositivo collegato. L’efficacia dei dispositivi satellitari aumenta se collegati ad una centrale operativa che avverte le forze dell’ordine in caso di furto. Il costo di questi sistemi è ancora elevato; spesso però le compagnie assicurative offrono degli incentivi all’utilizzo. I ladri tuttavia non ci hanno messo molto tempo per studiarli e trovare il rimedio per aggirarli!

Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

Le ultime tendenze in materia di antifurti auto

Il settore automotive sta sicuramente andando sempre di più nella direzione dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Le case produttrici di dispositivi antifurto hanno scelto di implementare sistemi davvero hi-tech. Antifurti auto collegati alle app sul proprio smartphone, interruttori di flusso elettrico della pompa carburante. Sono solo alcuni degli esempi delle tendenze nel mercato della sicurezza per le auto. Cosa ci riserverà il futuro? Riusciremo a dissuadere finalmente i ladri?