Auto elettriche: i modelli più diffusi e gli incentivi all’acquisto

Con l’aumento dell’interesse verso le auto elettriche aumentano anche gli interrogativi degli acquirenti sul modello da scegliere e sugli incentivi fiscali che lo Stato gli riserva


Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

Cerchiamo di capire insieme come funziona un’auto elettrica

Le auto elettriche stanno diventando sempre più accessibili e il numero delle loro immatricolazioni sta crescendo in tutta Europa, anche in Italia. Non tutti gli acquirenti, tuttavia, conoscono bene il meccanismo che è alla base di questi veicoli.

Un‘auto elettrica è un’automobile che utilizza per il suo movimento l’elettricità attraverso l’apposita ricarica, e non la benzina o altri combustibili. Per ricaricare un veicolo con questa tipologia di alimentazione la modalità è la stessa di un telefono cellulare: attraverso apposite colonnine o più semplicemente utilizzando una presa di corrente domestica. Alcuni gestori di carburante hanno rimediato installando colonnine per auto elettriche nella propria area di distribuzione fornendo agli utenti card ricaricabili ad hoc. Anche molte città in Europa stanno provvedendo all’istallazione di questi dispositivi. Se, al contrario, si sceglie di ricaricare con presa elettrica domestica, è consigliabile acquistare una presa CEE industriale. Grazie all’utilizzo di questa tipologia di vetture è quindi possibile risparmiare sui costi del carburante.


Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

I modelli di auto elettriche più diffusi in Italia

Dati dell’UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli) relativi al 2019 dimostrano che i volumi di vendita di auto elettriche in Italia risultano ancora bassi. I modelli più diffusi e più acquistati per il 2019 sono, tuttavia, quelli premium con una fascia di prezzo più elevata, mentre l’obiettivo delle case automobilistiche è quello di puntare sull’elettrificazione di massa.

La classifica delle auto elettriche più vendute in Italia secondo l’UNRAE

  • Al primo posto la Renault Zoe (senza batteria): a partire da 22.000€;
  • Smart EQ ForTwo: prezzo con Ecobonus e rottamazione: 18.100€;
  • Tesla Model 3 prezzo a paritre da 59.600 euro;
  • Nissan Leaf, prezzo con Ecobonus e rottamazione: 30.700€;
  • Tesla Model S non rientra negli sconti previsti dall’Ecobonus e ha un prezzo a partire da 81.400 euro.

Gli incentivi all’acquisto di auto elettriche in Italia

Una delle principali preoccupazioni relativo all’acquisto di auto elettriche è relativo al prezzo che risulta ancora piuttosto elevato. Attualmente in Italia esistono contributi pubblici che permettono di abbattere in modo considerevole i costi.

L’Ecobonus statale è uno di questi ed è destinato ai privati per l’acquisto di auto elettriche nuove (categoria M1), anche sotto forma di leasing, dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021. Il prezzo di listino del veicolo acquistato deve essere inferiore a 50.000 euro Iva esclusa.

Auto usate a rate con la cessione del quinto auto su Finauto.eu

Contributi istituiti dalle Regioni, come Lombardia, Piemonte e Friuli Venezia Giulia. Questi variano tra le diverse giurisdizioni ma in linea di massima possiamo identificarne l’importo massimo:

Lombardia: 8.000 euro

Stato: 6.000 euro

Friuli Venezia Giulia: 5.000 euro

Provincia autonoma di Bolzano: 4.000 euro

Provincia autonoma di Trento: 4.000 euro

Veneto: 3.500 euro.

Resta da precisare che nella maggior parte dei casi si tratta di incentivi collegati alla rottamazione di veicoli più inquinanti.