India addio alle carte di credito: si pagherà con impronta digitale e retina

0
112
India addio alle carte di credito

Se l’India è stata dichiarata come una delle economie più veloci al mondo un motivo ci sarà. A quanto pare infatti giungono delle novità importanti per ciò che riguarda le carte di credito e in generale i sistemi di pagamento.

Il Governo ha dichiarato che entro il 2020 potrebbero essere completamente bannati questi sistemi a favore di altre tecnologie che sfruttano invece l’impronta digitale e la retina.

Tutto questo è possibile?

Vediamolo insieme.

Un Paese proiettato in avanti

Anche se può apparire come un qualcosa di fantascientifico, l’eliminazione delle carte di credito a favore di altri sistemi è un qualcosa di fattibile in India.
Il pagamento biometrico è un qualcosa di moderno ma che, al tempo stesso, sta iniziando ad affermarsi in maniera importante.

Proprio in un Paese come l’India il passaggio a questa forma di pagamento non solo è possibile ma praticamente inevitabile. Attualmente infatti sono oltre 1.1 miliardi le persone in India, su un totale di 1.3 miliardi, che hanno già registrato i propri dati biometrici all’interno di un programma identificativo messo su ed organizzato dal Governo.

Sotto questo punto di vista insomma l’India sembra essere il Paese ideale per accogliere l’introduzione di questa nuova tecnologia che potrebbe sconvolgere e modificare completamente il mondo dei pagamenti.

Come funzionerà

Il funzionamento pratico di questi nuovi modi di pagamento è molto interessante e, a tal proposito, il Governo indiano sta lavorando per poterlo concretizzare al meglio.

Nello specifico l’India sta sviluppando un’applicazione relativa i pagamenti che sfrutta proprio i dati biometrici. Questi dati saranno combinati con dei piccoli scanner di impronte digitali completamente portatili dal valore di circa $30.

In questo modo ogni cittadino indiano sarà, in poche parole, in grado di pagare ovunque si trova in pochi semplici passaggi senza la necessità di avere con sé carte di credito e altri strumenti di pagamento di questo genere. Senza dubbio si tratta di un qualcosa di totalmente innovativo che, almeno per il momento, non è stato introdotto ancora da nessun altro Paese.

Si ma qual è l’obiettivo?

Dopo tutto questo preambolo sorgerebbe naturale domandarsi quale possa essere l’obiettivo di tutto ciò e per quale motivo il Governo indiano si stia muovendo con tale enfasi in questa direzione.

Lo fine ultimo è senza dubbio combattere la corruzione e l’evasione fiscale fenomeni incredibilmente affermati e presenti nel Paese. Proprio per questo stesso motivo è in atto un processo che porti all’eliminazione, sempre entro il 2020, della rupia (valuta indiana). Eliminando i contanti e le carte di credito si darebbe senza dubbio un colpo importante al malaffare.

In ogni caso l’India si dimostra ancora una volta un Paese incredibilmente più avanti rispetto al resto del mondo. L’introduzione di queste tecnologie potrebbe portare ad una vera e propria ventata di innovazione atta a far diffondere i nuovi sistemi anche negli altri Paesi.

Il cammino in ogni caso è ancora lungo in quanto comporterebbe un cambiamento di quelle che sono le abitudini delle persone, ormai affezionate a determinati metodi di pagamento. Il sistema biometrico però tra i tanti vantaggi garantirebbe delle tempistiche molto ridotte per i pagamenti ed un grado di sicurezza decisamente maggiore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here