Bancomat Pay: pagare online senza carta di credito

0
98
Bancomat Pay

Il mondo dei pagamenti online, si sa, è in continuo fermento e le novità non tardano ad arrivare anno dopo anno.
L’ultima news riguarda a quanto pare Bancomat Pay un nuovo metodo di pagamento che permetterà di effettuare le transazioni senza dover possedere per forza di cose una carta di credito.

Cerchiamo di capire di più.

Cosa cambia

Una delle difficoltà maggiori dei consumatori riguarda quella che è la gestione di diverse carte causata, in alcuni casi, dall’impossibilità di utilizzare il proprio bancomat per eseguire dei pagamenti.

A partire del 1 Gennaio 2019 si potranno però finalmente eseguire alcuni pagamenti online sfruttando le carte di credito col circuito Bancomat.
Tutto questo sarà possibile grazie all’innovativa app Bancomat Pay la quale permetterà di sfruttare anche le carte di questo circuito in maniera ottimale.

Ma come funziona?

Il nuovo servizio Bancomat Pay sfrutta la moderna tecnologia Jiffy la quale permette di andare ad eseguire pagamenti e transazioni senza la necessità di inserire codici o password di accesso. Per eseguire le transazioni basterà utilizzare il proprio smartphone e, nello specifico, il numero di telefono.
Il cliente dovrà semplicemente scaricare l’app, inserire il proprio numero di telefono da associare all’IBAN e naturalmente dare tutte le autorizzazioni del caso per l’esecuzione effettiva dei pagamenti.

Cosa potrò pagare?

Risulta naturale chiedersi effettivamente cosa si potrà pagare tramite l’utilizzo dell’app. Nello specifico si potrà utilizzare questo servizio presso gli store online convenzionati con il circuito PagoBANCOMAT.
Per il momento ad esempio non potrà essere utilizzato questo servizio su portali come Amazon, il quale accetta solo carte Visa, Mastercard, CartaSi, PostePay e American Express.
In questo senso Amazon non è una piattaforma che per il momento si è dimostrata aperta a questo genere di soluzioni. Basta pensare infatti che attualmente non è possibile effettuare pagamenti nemmeno tramite PayPal sul noto e-commerce.

Oltre a questo però il servizio Bancomat Pay potrà essere utilizzato anche per ciò che riguarda il pagamento dei tributi con pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione.
Nello specifico tutto questo è possibile andando a utilizzare la piattaforma PagoPA tramite la quale sono stati resi molto più semplici e rapidi dei procedimenti prima lunghi e ostici per i più.

Le conseguenze

Quali saranno le conseguenze di tutto questo processo?

Secondo i vertici di Bancomat S.p.a. grazie all’introduzione di Bancomat Pay si assisterà ad una decisiva spinta per ciò che riguarda i pagamenti digitali. Soprattutto nel nostro Paese nei prossimi anni si assisterà ad una profonda modifica di quelli che sono i sistemi di pagamento.
Basta pensare infatti che l’Italia, attualmente, è uno dei Paesi più arretrati in Europa sotto questo punto di vista con circa l’80% delle operazioni che avvengono ancora con scambio di contanti.

Questi numeri sono sensibilmente più alti rispetto agli altri Paesi dove la media è attestata intorno al 60%.

Bancomat Pay è un’iniziativa nata proprio dalla voglia di accelerare il processo di modernizzazione del Paese andando ad investire sulle nuove tecnologie e fornendo ai consumatori dei metodi alternativi e in linea con quelli che sono gli standard europei.

Di sicuro si tratta di un passo in avanti importantissimo che permetterà, con ogni probabilità, di rendere i pagamenti digitali molto più rapidi, sicuri e aperti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here