Assicurazioni auto pensate per le connected car

1
99
Assicurazioni connected car

Le cosiddette “connected car” sono un fenomeno sempre più diffuso nel mondo dell’automobile. Parliamo infatti di vere e proprie vetture connesse, le quali offrono al conducente tantissimi servizi che un tempo non erano nemmeno lontanamente immaginabili, come la possibilità di monitorare in tempo reale i parametri dell’auto e interagire direttamente con essa.

Ciò che ci interessa comprendere però riguarda il modo di interfacciarsi delle compagnie assicurative proprio nei confronti di questa tipologia di automobili con delle polizze ad hoc e pensate appositamente per loro.

Cosa voglio dire?

Scopriamolo insieme.

Offerte personalizzate

Una delle maggiori novità che riguarderà le assicurazioni auto relative le connected car sarà quella di garantire delle offerte molto particolari per l’automobilista. In che senso?

Il guidatore avrà la possibilità di condividere informazioni sul proprio stile di guida in maniera tale da poter ottenere delle offerte personalizzate al proprio profilo di rischio.
A favorire questo tipo di contesto sarà il cosiddetto “Real Time Coaching” il quale è da intendere come una sorta di assistente virtuale che permette, in maniera del tutto automatica, di monitorare quello che è lo stile di guida dell’automobilista e prevenire eventuali pericoli consigliandogli il modo più rapido per guidare in base al tipo di strada, alle condizioni meteorologiche e ad altri fattori.

Si tratta senza dubbio di un qualcosa di totalmente innovativo che potrebbe portare il mondo delle assicurazioni ad un livello decisamente superiore.

Naturalmente parliamo di tecnologie che devono essere implementate e monitorate nel tempo al fine di comprendere effettivamente quali possano essere i risultati e quale possa essere la precisione di questi strumenti.

L’alleanza Generali e Fca

Si ma da chi è stato realizzato questo tipo di servizio?

Le assicurazioni auto pensate per le connected car saranno disponibili grazie all’accordo tra Generali Country Italia e Fca le quali hanno deciso di dare vita ad un qualcosa di nuovo con, allo stesso tempo, degli obiettivi ben definiti.

L’accordo ha infatti come obiettivo quello di raggiungere i 2 milioni di clienti connessi entro il 2020 contribuendo al tempo stesso a fornire un servizio qualitativamente superiore rispetto a quanto visto fino a questo momento nel mondo delle assicurazioni.
A quanto pare infatti nel corso di questi anni si continuerà a lavorare per lo sviluppo di nuove tecnologie in maniera tale da migliorare sempre più il servizio offerto.

L’idea è stata sviluppata partendo dal principio secondo il quale la connettività, nel mondo delle automobili, subirà nel corso degli anni un incremento sempre maggiore fino a garantire una quantità di utenti connessi incredibilmente elevata.

Il progetto inoltre rappresenta un vero e proprio orgoglio italiano come dichiarato da Marco Sesana Country Manager di Generali Italy & Global Business Lines il quale ha detto: “La partnership siglata con Fca vede la nascita di un vero e proprio asse italiano per un ecosistema di mobilità connessa a vantaggio dei clienti”.

Futuro e sicurezza

In effetti questa alleanza rappresenta un vero e proprio passo in avanti per il mondo delle assicurazioni e della mobilità.

Ma ti sei chiesto quale potrebbe essere l’obiettivo di tutto ciò?

La risposta è racchiusa naturalmente in quello che è il concetto di sicurezza il quale è senza dubbio l’aspetto più importante di cui tener conto. Se ci pensi un attimo infatti le nuove polizze assicurative vanno a sfruttare proprio quelle che sono le caratteristiche distintive delle connected cars: comunicazione e immediatezza.

Le vetture di nuova generazione infatti permettono a chi guida di comunicare in maniera istantanea e, in questo modo, le compagnie assicurative hanno la possibilità di realizzare soluzioni che siano ad hoc per la singola persona e, di conseguenza, molto più sicure.

Si tratta insomma di un doppio vantaggio da non trascurare e, ancora una volta, l’innovazione si dimostra una delle strade più interessanti per il miglioramento di praticamente qualsiasi settore.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here