Assicurazioni viaggio: cosa coprono realmente?

0
35
assicurazioni viaggio

Ti sei finalmente deciso a compiere il viaggio dei tuoi sogni in quel posto esotico visto solo in cartolina. Bene, hai tutto pronto: valigia, itinerario, luoghi da visitare, cibi da provare..

Hai pensato all’assicurazione vero?

Se non hai pensato ad assicurare il tuo viaggio stai commettendo un errore che potrebbe rivelarsi gravissimo e che potrebbe rovinare la magnifica esperienza che ti aspetta. Potrebbero infatti verificarsi degli imprevisti (sono da mettere in conto) che potrebbero far saltare tutto.

Vediamo nel dettaglio cosa copre l’assicurazione viaggio e perché può rivelarsi un valido alleato.

Polizze e tipologie

Partiamo subito col dire che le assicurazioni viaggio non sono tutte uguali e, anzi, prevedono tipologie di polizze differenti tra loro. In particolare il consiglio che ti do è quello di valutare con attenzione tutte le possibilità che l’agenzia ti mette a disposizione in modo da essere certo di essere coperto e di goderti a pieno questa esperienza.

Una delle polizze più diffuse in assoluto è quella che riguarda l’annullamento della vacanza. Nello specifico questa polizza va a coprire qualsiasi “incidente di percorso” che sia talmente grave da impedirti di partire.

Un esempio?

Mettiamo caso che la sera prima della partenza ti infortuni gravemente giocando a calcetto e non hai più la possibilità di partire, come faresti? La vacanza sarebbe senza dubbio rovinata no?!
Questa polizza è valida anche per malattia, furto di documento o altri episodi di una certa gravità.
Alcune polizze permettono di essere risarciti anche per il 100% dell’importo e, addirittura, nel caso in cui il turista decida di non partire più a seguito di attentati terroristici avvenuti di recente.

Un’altra polizza molto diffusa è quella che riguarda lo smarrimento dei bagagli. In particolare è possibile essere risarciti qualora il proprio bagaglio venga rubato o smarrito.

Fai attenzione però.

Molte di queste polizze non coprono il valore di: denaro, assegni, tablet o pc. Il consiglio che ti do in questo caso è quello di controllare con attenzione i massimali previsti dalla polizza in modo da non farti cogliere impreparato.

Infortuni in viaggio e case vacanza

Altre tipologie di polizze molto “gettonate” sono quelle riguardanti gli imprevisti in viaggio. Non è raro infatti che ci si infortuni durante il viaggio a seguito di cadute, malattie o altri imprevisti di questo genere. In particolare questa polizza offre la possibilità di ricevere medicine, assistenza, trasporto in ospedale e rimborso di eventuali interventi chirurgici.

Anche in questo caso ti invito a prestare molta attenzione ai massimali in quanto, ad esempio, le patologie oltre il sesto mese di gravidanza non sono comprese.

Cambiando totalmente target esiste una polizza dedicata invece a chi decide di soggiornare in case vacanza. Considera che circa il 30% dei turisti italiani sceglie le case vacanza invece degli hotel in quanto offrono molta più libertà e sono decisamente più economiche.

Chi decide di assicurarsi in tal senso ha la possibilità di essere rimborsato sia nel caso in cui vi sia un comportamento fraudolento da parte del proprietario di casa, sia nel caso in cui le immagini e le descrizioni presenti online non siano per nulla corrispondenti alla realtà.
Insomma si è finalmente tutelati contro descrizioni fasulle e fuorvianti.

Bene, ora che conosci meglio il mondo delle assicurazioni sui viaggi puoi finalmente prenotare la tua vacanza e partire verso nuove avventure.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here