Sweatcoin: camminare ed essere pagati

0
122
Sweatcoin

Da quando smartphone e tecnologie portatili sono entrate a far parte della nostra vita anche tantissime abitudini sono cambiate. Esistono infatti app che ormai permettono di fare praticamente qualsiasi cosa: acquistare, giocare, cucinare, risparmiare ecc.

E se ti dicessi che esiste anche un’app che ti paga per camminare?!

Proprio così, si chiama Sweatcoin (letteralmente “la moneta del sudore”) e ti permette di essere ricompensato per ogni singolo passo che compi, con un sistema di funzionamento molto particolare.
Sei curioso?

Vediamo insieme di cosa si tratta.

Come funziona

La prima cosa da fare è scaricare l’app dallo store e inserire tutti i dati compreso numero di telefono e autorizzazione per la geolocalizzazione.
Quest’ultima è fondamentale in quanto l’applicazione ti paga esclusivamente per i passi che compi all’esterno. Insomma se stavi pensando di passare la giornata a fare il giro del tavolo devo stoppare subito il tuo entusiasmo.
L’idea infatti è quella di promuovere il movimento invitando le persone a fare più attività fisica e a condurre una vita meno sedentaria.

Si ma quanto si viene pagati?

La piattaforma paga in Sweatcoin una valuta creata ad hoc per questo tipo di servizio. Nello specifico ogni 1000 passi si ottengono 0,95 sw.
Questi “coin” possono essere spesi direttamente nello store dell’app e permettono di avere accesso a tantissimi prodotti differenti.

Si possono trovare orologi, scarpe, viaggi, abbonamenti ad altre app, buoni sconto ma anche prodotti hi-tech come ad esempio le televisioni e smartphone.
Uno degli aspetti più interessanti dell’applicazione è che vengono aggiunti quotidianamente e settimanalmente nuovi premi in maniera tale da soddisfare sempre i gusti degli utenti.

Ma effettivamente quanti sw ci vogliono?!

I premi sono molto vari e si passa da piccoli oggetti acquistabili per pochi sw fino a collane d’oro da 799 sw.
Per i più ambiziosi inoltre c’è la possibilità di vincere, con 20.000 sw, un iPhone XS, $1000 in contanti o un viaggio dal valore di $1000.

Non male.

Piccoli difetti

La perfezione, è risaputo, non esiste affatto e anche Sweatcoin presenta dei piccoli difetti. Ti ho già accennato il fatto che non è possibile utilizzare l’app all’interno in quanto non registra i passi. Tuttavia gli sviluppatori hanno dichiarato di essere a lavoro per sviluppare un algoritmo che risolva questo tipo di problema in modo da agevolare tutti quelli che, ad esempio, vogliono utilizzare l’app sul tapis roulant o in palestra.

Oltre a questo è fondamentale comprendere che l’app deve essere sempre aperta in background per poter registrare i passi. Questo vuol dire che non potrai mai chiuderla altrimenti potresti perdere passi preziosi.
Naturalmente il tuo smartphone potrebbe leggermente “storcere il naso” in quanto l’applicazione consuma un bel quantitativo di energia. Fortunatamente è prevista una sorta di modalità a “risparmio energetico” la quale permette di consumare meno batteria anche se, quando si usufruisce di questa modalità, c’è la possibilità che alcuni passi non siano conteggiati perdendo, quindi, preziosi sw.

Il più grande limite di Sweatcoin, però, è il fatto che l’app non permetta di accumulare più di 5 sw al giorno, sia che si facciano 5 mila passi che 10 mila o più.
Per accumularne di più bisogna passare ad una versione Premium la quale è attivabile pagando sempre in sw.
Ad esempio pagando 5 sw è possibile passare al livello di Shaker con il quale accumulare fino a 10 sw al giorno.

Una grande opportunità

Al di là dei piccoli difetti che presenta possiamo dire che Sweatcoin rappresenti realmente un qualcosa di innovativo. Il solo pensare di camminare e allo stesso tempo guadagnare è davvero incredibile. Se non lo hai ancora fatto prova a scaricare ed utilizzare l’app e tocca con mano quello che stiamo dicendo.

In generale comunque c’è da sottolineare il fatto che le nuove tecnologie possono realmente offrire delle opportunità concrete e reali in termini di guadagni e non solo.
Ad esempio grazie al web è possibile eseguire delle comparazioni tra varie offerte finanziare e poter così stabilire quella che più di tutte rispecchia le proprie esigenze.
Parliamo di tecnologie che fino a qualche anno fa erano totalmente impensabili.

Un esempio?

Aliante Money è un esempio perfetto. Grazie al servizio offerto è infatti possibile ottenere 4 preventivi di banche differenti in soli 4 click. Insomma uno strumento alternativo e molto più rapido per avere accesso a servizi che un tempo erano lunghi e macchinosi.

Le nuove tecnologie, in definitiva, sono strumenti da sfruttare e tenere in considerazione in quanto, in alcuni casi, possono letteralmente aprire un mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here