Confronto prestiti arredamento Fiditalia – Agos

0
10

Confronto prestiti arredamento Fiditalia – Agos

Confronto prestiti arredamento, quali criteri per la scelta?

Un confronto prestiti arredamento tra le diverse società finanziarie operanti sul mercato italiano deve necessariamente partire dai tassi di interesse e dal complesso dei costi connessi all’istruzione e la gestione di un finanziamento: quando si fa una valutazione del preventivo di un finanziamento quindi, anche per l’acquisto a rate di componenti correlate all’arredamento della casa, bisogna tenere d’occhio in particolare il TAEG, il Tasso Annuo Effettivo Globale che indica in valore percentuale i costi complessivi del finanziamento. Sulla scorta di questa base comune nel confronto tra i vari istituti di credito, si innescano poi offerte specifiche, che ogni banca o finanziaria pensa appositamente per attirare la clientela, prestiti erogati ì magari per l’acquisto di mobili oppure per cambiare tutte le componenti di una specifica stanza della casa come la cucina. In questa nostra disamina proponiamo un confronto prestiti arredamento tra Fiditalia e Agos, due dei principali enti finanziatori che prospettano varie offerte per dare un tocco di freschezza e novità alla nostra casa.

Il prestito arredamento Fiditalia per la cucina

Chi ad esempio desidera cambiare la cucina, che comporta spese piuttosto onerose, può contare sul prestito Arredo3 di Fiditalia, un finanziamento che consente di acquistare cucine moderne classiche e contemporanee con garanzia di alta qualità del prodotto. Ricordiamo che in generale i prestiti di questa società finanziaria, oltre che essere proposti sia a lavoratori dipendenti che autonomi e pensionati, sono pensati per premiare la puntualità nei rimborsi dei clienti debitori, con un alleggerimento del tasso di interesse nel corso del tempo che può scendere progressivamente.

Non si tratta dell’unico prestito arredamento Fiditalia, che ha ideato un’altra opportunità molto allettante per cambiare ad esempio l’impianto di riscaldamento, potendo scegliere tra varie opportunità per sfruttare al meglio l’energia e ridurre i costi nel medio e lungo termine.

Il finanziamento per il riscaldamento di Fiditalia

Con Fiditalia si può infatti acquistare un impianto di riscaldamento moderno e di maggiore efficienza con la tranquillità di un pagamento a rate grazie a una collaborazione tra questo istituto di credito e Viessman, che consente di cambiare i vecchi modelli inquinanti e che consumano molta energia con altri più innovativi e all’avanguardia, dilazionando il rimborso con piani di ammortamento personalizzati. Per maggiori informazioni sui prestiti arredamento casa di Fiditalia si consiglia di contattare direttamente la società finanziaria oppure recandosi in filiale per avere tutti i dettagli sui finanziamenti proposti.

Il prestito arredamento Agos

La scelta di Agos come prestito arredamento significa innanzitutto optare per la comodità di un finanziamento on line, erogato dunque più rapidamente e con minori costi. Diversi sono i vantaggi del prestito pensato da Agos per cambiare i mobili di casa: si può modificare l’importo della rata e durata del finanziamento a proprio piacimento senza costi aggiuntivi, e sono compresi tra le opzioni del finanziamento anche quelle di poter saltare una rata o posticiparne il pagamento. Con il finanziamento proposto dalla società on line si può rinnovare l’arredamento o acquistare nuovi elettrodomestici, richiedendo fino a 30.000 euro.

 

Vediamo un esempio di offerte di prestito on line Agos per l’arredamento: richiedendo 10.000 euro rimborsabili in 84 mesi, si potrà pagare una rata mensile da 143,70 euro, con TAN fisso al 4,91 per cento e TAEG al 6,17 per cento, che include interessi, commissioni di istruttoria pari a 200 euro, imposta di bollo su finanziamento di 16 euro, e oneri su rendiconto annuale e di fine rapporto di 2 euro per importi superiori a 77,47 euro, più spesa mensile gestione pratica sempre di 2 euro. In questo esempio l’importo totale dovuto dal debitore su un capitale di 10.000 euro sarà di 12.266,80 euro. Le condizioni finanziarie cambiano se invece di richiedere il prestito arredamento on line ci si reca presso una delle numerosi filiali Agos presenti sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here