MUTUO A TASSO VARIABILE | BANCA POPOLARE DI MAROSTICA

Tra le svariate formule di mutuo erogate da Banca Popolare di Marostica per l’acquisto di immobili per uso abitativo, è doveroso porre in evidenza quello a tasso variabile: corredato da un tasso d’interesse incline ad inevitabili variazioni, secondo l’entità di alcuni parametri specificatamente indicati nel contratto di mutuo,
tale finanziamento soffre il rischio di un eventuale e consistente aumento del tasso di interesse e delle singole rate. Il mutuo a tasso variabile e, tuttavia, auspicabile per chi vuole un tasso in linea con l’andamento del mercato ed e capace di sostenere inevitabili aumenti degli importi rateali. Destinatarie sono le persone fisiche che agiscono per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale o professionale eventualmente svolta. L’importo massimo concedibile per tale mutuo non può superare l’80% del valore dell’immobile soggetto a perizia, nell’ambito di un piano di ammortamento, di durata massima trentennale (compresa la rata di preammortamento), alla francese, con rate, a cadenza mensile.

Condizioni economiche del mutuo

Il valore del TAEG discende da due variabili: durata del mutuo ed cadenza delle rate: qualora il cliente optasse per un mutuo decennale, di euro 100.000,00, a rata mensile, il tasso annuo effettivo globale sarà del 7,73% (parametro di indicizzazione Euribor 6 mesi 365), con TAN equivalente alla somma tra spread ed parametro di indicizzazione vigente. Di seguito, alcuni esempi di piano rimborso, dufferenziati per durata mutuo, a fronte di un finanziamento di euro 100.000,00:
• Mutuo decennale-tan 6,80%-rata mensile euro 1.150,80;
• Mutuo quindicennale- tan 6,80%-rata mensile euro 887,68;
• Mutuo ventennale-tan 6,80%-rata mensile euro 763,34.

Spese accessorie del mutuo

Tra le ulteriori spese contestuali al mutuo considerato, si segnalano istruttoria (max. 2% dell’importo erogato), incasso rata (euro 5,00), invio comunicazioni periodiche/estratto conto (da 1,29 a 5,00 euro), perizia tecnica (185,00 euro), adempimenti notarili (a carico del mutuatario in base alle tariffe fissate, rispettivamente, dal perito e dal notaio), imposta sostitutiva (0,25% dell’importo erogato), assicurazione immobile (contro eventuali rischi da incendio e scoppio. Da sottoscrivere con vincolo a favore della banca).

Estinzione anticipata del mutuo

Con un preavviso di almeno 15 giorni lavorativi, senza dover sostenere alcuna penale o costo aggiuntivo, il cliente può richiedere l’estinzione totale o parziale del mutuo: la prima soluzione comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto prima della scadenza del contratto di mutuo.