MUTUO A TASSO VARIABILE | CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA PISA E LIVORNO

0
23

Mutuo a tasso variabile di Cassa di Risparmio di Lucca Pisa e Livorno (gruppo Banca Popolare) è il classico finanziamento volto all’acquisto di immobili residenziali indirizzato a persone fisiche d’età non superiore ai 75 anni. Il valore del tasso d’interesse presenta una sostanziale uniformità rispetto all’andamento del mercato economico-finanziario, giocoforza i diversi parametri di riferimento indicati nel contratto di mutuo. Importo rateale e tasso d’interesse possono subire variazioni, al rialzo o al ribasso, nel corso del piano di ammortamento, con il mutuatario che, se nel primo caso dovrà dimostrare di detenere una capacità creditizia tale da fronteggiare tale cambiamento, nel secondo ne trarrà innegabile beneficio.
L’importo massimo finanziabile, rimborsabile entro un arco di tempo non superiore ai 25 anni, non potrà travalicare il 70% del valore dell’immobile soggetto a perizia. Le rate, a cadenza mensile e comprensive di quota capitale ed interessi, rientrano nel tipico schema di anmmortamento alla francese

Condizioni economiche del mutuo

La durata del mutuo e la periodicità delle rate sono alla base della determinazione del TAEG: in caso di mutuo decennale di euro 100.000,00, si assesterà al 6,022% (parametro di indicizzazione Euribor 1 mese). Il TAN sarà equivalente alla somma tra spread ed parametro di indicizzazione vigente . Di seguito i diversi piani d’ammortamento, per durata mutuo (finanziamento di euro 100.000,00):
• Mutuo decennale-tasso di riferimento 5,008%-rata mensile euro 1.057,84;
• Mutuo quindicennale- tasso di riferimento 5,008%-rata mensile euro 787,75;
• Mutuo ventennale-tasso di riferimento 5,008%- rata mensile euro 581,14.

Spese accessorie del mutuo

Cassa di Risparmio di Lucca Pisa e Livorno, contestualmente alla pripria offerta di mutuo, prescrive le seguenti spese accessorie: istruttoria (2,00% dell’importo erogato, min.250,00 euro), perizia tecnica (320,00 euro a cespite), incasso rata (2,75 euro importo standard), imposta sostitutiva (0,25% dell’importo mutuato), assicurazione immobile.

Estinzione anticipata del mutuo

Il cliente, previo preavviso dell’istituto di credito erogante, può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo con un preavviso di almeno 45 giorni senza dover liquidare penali o spese accessorie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here