ECOINCENTIVI 2012: ECCO IL SALVAGENTE DEL MERCATO AUTO

0
26

Il governo Monti mette a punto un piano di ecoincentivi per le vetture meno inquinanti per agevolare la mobilità ed incentivare coloro che desiderano acquistare un’auto a scegliere una vettura GPL, elettrica o ibrida.

Non solo auto nuove: ecoincentivi anche per le vetture usate

Sembra che il progetto, attualmente in corso d’opera, coinvolgerà anche le vetture già presenti sul mercato che verranno trasformate per essere ecosostenibili.

Un occhio particolare per le auto elettriche

Sembra che le vetture che trarranno maggior beneficio dagli ecoincentivi saranno le auto elettrice. Esiste, infatti, una proposta di legge che prevede sostanziosi ecoincentivi: 5.000,00 euro nel 2012, 3.000,00 euro nel 2013, 2.000,00 nel 2014 e 1.000,00 nel 2015.
È d’accordo con il progetto ecoincentivi il Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, il quale ha affermato che è necessario investire nell’utilizzo delle auto green. La soluzione proposta è di incentivare le detrazioni su queste specifiche vetture e favorire, in Italia, la produzione di auto elettriche. Questa azione permetterebbe all’Italia di essere completamente indipendente dal mercato estero.

Mercato auto 2012: l’obiettivo è ridurre i costi e le emissioni di CO2 nell’ambiente

Favorire l’acquisto delle auto elettriche e non offrire i punti di ricarica necessari al loro rifornimento sarebbe un’operazione inutile. Proprio per questo, è previsto un bonus per i punti di ricarica privati. Inoltre, altre agevolazioni verranno concesse agli enti che realizzeranno colonnine pubbliche per il rifornimento.
I parlamentari sono d’accordo con le novità pianificate. Dichiarano infatti:
“Lo sviluppo della mobilità ecocompatibile contribuisce al miglioramento della qualità della vita nelle grandi aree metropolitane del nostro Paese e diminuisce la dipendenza da combustibili fossili, come ci chiede l’Europa”.
Non ci resta che attendere il cambiamento che coinvolgerà il modo di guidare italiano grazie agli ecoincentivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here