CESSIONE DEL QUINTO | BCC MONTAGNA PISTOIESE

1
281


La cessione del quinto Dipendenti pubblici e pensionati e l’offerta della Bcc della Montagna Pistoiese per chi decide di ottenere un prestito tramite la propria busta paga o la propria pensione.
 

Andiamo ad illustrare tutte le caratteristiche della cessione del quinto Dipendenti pubblici e pensionati :

La cifra finanziabile può essere di un massimo di 52.000 euro e il prestito può andare da un minimo di 24 ad un massimo di 120 mesi. Ogni mese verrà trattenuta la rata, che può ammontare a massimo 1/5 dello stipendio, dalla busta paga o dal cedolino pensionistico del beneficiario. Al momento della stipula della cessione del quinto, il richiedente riceverà un bonifico bancario o un assegno circolare con l’intera cifra concordata.

Facciamo un esempio di prestito con cessione del quinto Dipendenti e pensionati di Bcc della Montagna Pistoiese:

La prima cosa da tener presente è che le condizioni della cessione del quinto variano in base al sesso, all’età, al tipo di lavoro e al reddito del richiedente.
Prendiamo ad esempio un dipendente pubblico che decide di chiedere un prestito del valore di 10.391,34 euro.  Il rimborso può essere effettuato in 36 rate da 320 euro l’una, con un TAN del 6,82%. Al piano di ammortamento verranno aggiunti 350 euro di commissione di istruttoria e le spese accessorie, ovvero l’incasso rata di 3 euro e l’imposta di bollo di 14,62 euro.
Inoltre, sono d’obbligo l’assicurazione sulla vita e sulla perdita dell’impiego a garanzia del rimborso del credito (le polizze ammontano al 14% del montante per il “Rischio Vita e Perdita impiego”, al 17% del montante per il “Rischio Vita” dei pensionati). La penale per l’estinzione totale anticipata ammonta all’1% dell’importo rimborsato in anticipo. Il diritto di recesso può essere esercitato dal consumatore entro 14 giorni dalla conclusione del contratto, inviando raccomandata AR.

1 commento

  1. Il problema e8 solo di nurtaa politica, come in tutte le altre cose un appalto di qualsiasi nurtaa non viene assegnato all’offerta migliore ma a quella fatta dal bustarellaro di turno.Il mondo dell’informatica non sfugge alla regola aurea delle cricche.Poi in Italia, per questa ed altre questioni, abbiamo toccato (sfondandolo) il fondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here