BANCO DI SAN GIORGIO MUTUO A TASSO INDICIZZATO REPLAY

Tra le varie tipologie di finanziamento erogate dal Banco di San Giorgio, è opportuno soffermarsi sul mutuo a tasso indicizzato e piano di ammortamento elastico “Replay”. Finalizzato all’acquisto di immobili per uso abitativo, questo finanziamento ha proprio nel tasso indicizzato la sua principale particolarità: Il debitore rimborserà il mutuo mediante pagamento periodico di rate comprensive di capitale ed interessi, secondo un tasso variabile indicizzato; eventuali fluttuazioni del parametro di riferimento non incideranno sull’importo della rata bensì sulla durata del mutuo il cui piano di rimborso potrà variare nella sua durata secondo i limiti previsti contrattualmente.
Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate.
Tra i principali rischi vanno tenuti presenti:
– la possibilità di variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese) ove contrattualmente previsto;
– la possibilità di variazione del tasso d’interesse, in aumento rispetto al tasso di partenza, in quanto il mutuo è a tasso variabile indicizzato. L’aumento del tasso di interesse può determinare: l’incremento del numero delle rate residue o l’aumento consistente ed imprevedibile dell’importo (contrattualmente stabilito) delle rate residue al raggiungimento del numero massimo delle rate aggiuntive contrattualmente consentito;
– l’aumento del residuo del premio assicurativo ricalcolato annualmente alla data del 01/01 sull’eventuale debito residuo.
Mutuo Replay può coprire fino all’80% del valore dell’immobile, secondo un piano di ammortamento di durata oscillante tra i 5 ed i 30 anni, a rate costanti personalizzate, composte da quota capitale ed interessi.

 CONDIZIONI ECONOMICHE DI MUTUO REPLAY

Il TAEG varia in funzione dell’importo del mutuo e della durata del relativo piano di ammortamento: ipotizzando un finanziamento di ventennale di euro 150.000, si assesterà al 5,480% (parametro Euribor 3 mesi 360). Il TAN, invece, è data dalla somma tra parametro di indicizzazione e spread vigente. Di seguito, le esemplificazioni di alcuni piani di ammortamento, suddivisi per durata (mutuo di euro 150.000,00):
• Mutuo quindicennale-tasso di riferimento 5,100%- rata mensile 999,67 euro;
• Mutuo ventennale- tasso di riferimento 5,100%-rata mensile 887,08 euro;
• Mutuo trentennale-tasso di riferimento 5,100%-rata mensile 815,86.
Gli esempi ivi esposti non contemplano eventuali variazioni del tasso di riferimento su base biennale.

SPESE ACCESSORIE MUTUO

Ulteriori spese accessorie comprendono: istruttoria (0,950% del capitale finanziato), perizia tecnica dell’immobile (a carico del mutuatario), incasso rata (1,50 euro) e l’eventuale polizza assicurativa BluCredit One, abbinabile a finanziamenti di importo fino a 500.000,00 euro e di durata massima fino a 40 anni, composta dalle opzioni TCM (temporanea causa morte), ITP-MI (invalidità totale permanente da malattia o infortunio), ITT (inabilità totale e temporanea al lavoro da malattia o infortunio), PI (perdita d’impiego) ed RO (ricovero ospedaliero).

ESTINZIONE ANTICIPATA

Il cliente può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo senza preavviso e senza dover pagare alcuna penale, compenso od onere aggiuntivo fatta eccezione per i compensi eventualmente previsti in contratto. L’estinzione totale comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto prima della scadenza del mutuo.