BANCA GENERALI MUTUO CASA CITYLIFE

    0
    24

    Mutuo Citylife, offerto da Banca Generali, si configura come un finanziamento a medio/lungo termine, con tasso variabile, indirizzato a persone fisiche per l’acquisto di unità abitative poste in vendita da Citylife Srl. Trattandosi di un mutuo a tasso variabile, rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse possa variare, con cadenze prestabilite, secondo l’andamento di uno o più parametri
    di indicizzazione fissati nel contratto. Il rischio principale consiste nella possibilità di aumenti imprevedibili e consistenti dell’importo delle rate. Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate. L’importo massimo finanziabile non può eccedere l’80% del valore dell’immobile soggetto a perizia ed il piano di ammortamento (alla francese con rate costanti), può durare massimo 30 anni e non può sopravanzare il numero di anni intercorrenti tra la data di presentazione del mutuo ed il raggiungimento dell’età anagrafica di 80 anni dei mutuatari.

    CONDIZIONI ECONOMICHE DI MUTUO CITYLIFE

    Il TAEG massimo viene calcolato in funzione del parametro di indicizzazione Euribor 3 mesi (alternativo al tasso BCE), ed oscilla tra il 2,740% (imposta sostitutiva 0,25%) ed il 2,920% (imposta sostitutiva 2,00%). Ipotizzando un mutuo d’importo pari ad euro 100.000,00, ecco di seguito le esemplificazioni di eventuali piani di ammortamento suddivisi per durata:
    • Mutuo decennale-tasso di riferimento 3,00%- rata mensile euro 965,61
    • Mutuo ventennale-tasso di riferimento 3,00%-rata mensile euro 554,60
    • Mutuo venticinquennale-tasso di riferimento 3,00%-rata mensile euro 474,21.

    SPESE ACCESSORIE DEL MUTUO

    Tra le ulteriori spese previste da mutuo Citylife, è necessario annoverare: istruttoria (euro 100), perizia tecnica (a carico del cliente/mutuatario), spese notarili (a carico del mutuatario), polizza assicurativa scoppio ed incendio (premio unico anticipato, regolato su c/c, contestualmente all’erogazione del finanziamento). Invio comunicazioni ed incasso rateale non comportano spese aggiuntive.

    ESTINZIONE ANTICIPATA

    la parte mutuataria può rimborsare anticipatamente in tutto o in parte il mutuo, in linea capitale ed interessi, a condizione che siano saldati gli eventuali arretrati che fossero a qualsiasi titolo dovuti, le eventuali spese legali documentate, comprese quelle giudiziali, sostenute dalla banca in relazione ad incarichi conferiti per il recupero del credito insoluto ed ogni altra somma di cui la banca fosse creditrice. Nessuna commissione o penale è dovuta nel caso di mutui concessi a persone fisiche che stipulano il contratto per l’acquisto o ristrutturazione di immobile adibito ad abitazione ovvero allo svolgimento della propria attività economica o professionale. L’estinzione totale, con la restituzione prima della scadenza di tutto quanto ancora dovuto per capitale, interessi corrispettivi e di mora, oneri e spese,comporta la chiusura del rapporto contrattuale di mutuo.
     

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here