Acquisto prima casa Unicredit

    0
    18

    Tra le forme di finanziamento finalizzate all’acquisto della prima casa, il prestito Unicredit è sicuramente tra i più interessanti e modulati.
    Esso si configura come un prestito a tasso fisso, con successiva applicazione del tasso variabile, indirizzato a tutti i consumatori (persone fisiche che agiscono per finalità prettamente personali e non animati da interessi imprenditoriali) interessati all’acquisto di un’abitazione residenziale, che necessitino di un importo minimo di 30.000 euro fino all’80% del valore dell’immobile (in breve, se la casa ha un valore di circa 500.000 euro, è possibile chiedere un mutuo fino a 400.000 euro) . Ai fini dell’ottenimento del prestito è necessario presentare la documentazione anagrafica relativa a tutti gli intestatari del finanziamento ed ai garanti (se presenti), ladocumentazione reddituale degli intestatari del mutuo e degli eventuali garanti, la documentazione tecnica riguardante l’immobile offerto in garanzia nonché eventuale ed ulteriore documentazione che dovesse rendersi necessaria.
    Tipologia e durata del rimborso
    Il mutuo può avere una durata di minimo 5 anni fino ad un massimo di 30 anni, con possibilità di allungamento di ulteriori 5 anni, pari ad ulteriori 60 rate mensili.
    Il piano rimborso proposto da Unicredit per questa particolare tipologia di mutuo vanta una notevole flessibilità: se nel primo periodo risulta essere a tasso fisso (con possibilità di scegliere tra 5, 10, 15 o 20 anni), nel secondo e conclusivo periodo il rimborso del residuo mutuo proseguirà automaticamente con applicazione del tasso variabile. Le modalità di rimborso sono quelle tradizionale conosciute, fermo restando i seguenti punti:
    • addebito automatico in conto corrente;
    • periodicità delle rate: mensile o trimestrale
    • preammortamento: solo tecnico (dall’erogazione alla decorrenza dell’ammortamento)
    • ammortamento: metodo alla francese (rate dal medesimo importo, salvo variazioni del tasso d’interesse)
    In termini pratici, qual’ora si richieda un mutuo per un importo pari a euro 100.000 estinguibile in 20 anni e si decida di ricorrere alla formula TF 5 (tasso fisso a 5 anni), il tasso d’interesse, per questa particolare tipologia di prestito, ammonta al 5,40% (Eurolrs pari a 1,90% al 13.09.2011, maggiorato di uno spread pari al 3,50% ), con TAEG (tasso annuo effettivo globale) oscillante tra il 5,85 e il 6,08% (commisurato al valore dell’imposta sostitutiva). Per informazioni ulteriori, è consigliabile recarsi in filiale.
    Tassi d’interesse
    Unicredit consente di scegliere, sin dall’inizio, la tipologia di tasso cui affidarsi , per poi cambiarlo nel corso della sua durata. Nel caso si decidesse di iniziare il proprio piano di ammortamento ricorrendo al tasso variabile (Euribor 3 mesi o, per la prima casa, Tasso di rifinanziamento principale BCE) è possibile passare in qualsiasi momento al tasso fisso IRS 2 o IRS 5 anni; in caso di ricorso in prima istanza al tasso fisso, al termine dei 2 o 5 anni, è possibile continuare per ulteriori 2 o 5 anni con il tasso fisso oppure passare al tasso variabile indicizzato a Euribor 3 mesi. Unicredit contempla, inoltre, la possibilità di ridurre la rata con inevitabile allungamento dei tempi di estinzione del mutuo.
    Vantaggi e svantaggi
    Appare chiaro come questa tipologia di mutuo abbia nella flessibilità (temporale) e nella vasta gamma di scelta il suo principale punto di forza. Tuttavia, la scelta di un mutuo a tasso fisso “prolungato”(TF 15, TF 20), alla luce delle alquanto articolate congiunture del mercato monetario, risulterebbe maggiormente consigliabile rispetto ad una formula con TF a breve scadenza, particolarmente sensibile rispetto all’andamento del mercato di cui sopra e suscettibile di eventuali incrementi d’importo delle rate medesime.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here