Il futuro dei mutui: cosa cambierà per le famiglie?

    0
    105

    L’aumento dei tassi di interesse come inciderà sul futuro dei mutui?

    Il futuro dei mutui è scosso ancora una volta dal nuovo aumento del costo del denaro disposto nei giorni scorsi dalla Banca centrale europea. Dunque, i tassi d’interesse subiranno un’oscillazione al rialzo dello 0,25%. Ma questa situazione cosa genererà sul mercato dei mutui e, di conseguenza, sulle famiglie italiane? Con l’aumento del costo del denaro all’1,50% chi ha contratto un mutuo a tasso variabile vedrà salire nuovamente il costo della rata mensile. Chi, invece, sta pensando di sottoscrivere un mutuo in questi mesi, dovrà farsi due conti per capire bene quanto andrà a pagare per i prossimi anni. Secondo gli esperti, inoltre, è probabile un’ulteriore rialzo dello 0,25% sugli indici Euribor che sarà applicato per la fine dell’anno. Se ciò dovesse verificarsi, le famiglie che vivono in condizioni più difficili potrebbero risentirne molto.

    Il futuro dei mutui: tasso fisso o variabile?

    Le scelte dei consumatori non fanno prevedere grandi cambiamenti sul futuro dei mutui. Il mercato, infatti, nonostante gli aumenti applicati e annunciati per i prossimi mesi, dovrebbe continuare ad orientarsi verso un trend che vede prevalere ancora i mutui a tasso variabile su quelli a tasso fisso. Anche se la maggior parte degli esperti prevedono un generale rialzo dei tassi sul lungo periodo, essi non saranno così pronunciati da motivare un cambio netto di tendenza. Ricordiamo, infatti, che ad oggi un mutuo a tasso variabile si attesta intorno al 3%, mentre il fisso segna più del 5%. Dunque, le previsioni sul futuro dei mutui fanno preannunciare di certo una situazione non florida per le famiglie ma non ancora preoccupante.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here