Il 2011 inizia con gli aumenti

    0
    13

    rc autoIl 2011 inizia con una serie di rincari che peseranno, e non poco, sul portafogli delle famiglie italiane. Si sta gia` parlando, infatti, da qualche tempo di aumenti per le bollette di acqua, gas, rifiuti, pedaggi autostradali e tariffe assicurative.
    Enti pubblici e privati sono a corto di soldi e non ci pensano piu` di tanto a “sfilare” stangate sulle famiglie italiane, già costrette a fare i conti con le proprie rate di mutuo o finanziamenti, oltre le spese quotidiane e quelle per i figli.
    Adeguamenti, dunque, un pò su tutti i fronti, a discapito dei cittadini che si vedranno arrivare bollette più costose, polizze assicurative rincarate e pedaggi autostradali piu` cari rispetto all’anno appena trascorso.
    Anche sul fronte dell’economia spunta un aumento: quello del tasso di interesse legale, ovvero quello che determina il costo del denaro e di conseguenza anche l’interesse delle banche che erogano mutui e prestiti, dal 1 gennaio 2011 e` passato dall’ 1% all’ 1,50%.
    Ma non finisce qui, perche` anche gli interessi di mora, che colpiscono coloro i quali pagano in ritardo tasse e tributi aumenteranno, per cui occhio  al Fisco, se si vuol evitare un’ ulteriore stangata anche su questo fronte.
    A pesare sulle casse familiari si aggiungono poi i tradizionali pagamenti di inizio anno, il bollo auto, il canone Rai, le spese condominiali che fanno intuire quanto diventi sempre piu` difficile, per la stragrande maggioranza degli italiani, riuscire ad andare avanti e condurre uno stile di vita dignitoso, di fronte alla triste realta` economica, che sembra stia peggiorando di anno in anno.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here