FIAT ancora in primo piano

    0
    19

    Il futuro è un passo alla volta, noi stiamo lavorando proprio per il futuro”. È questa l’affermazione di John Elkann presidente FIAT quando gli viene chiesto di possibili nuovi prodotti per lo stabilimento di Cassino. Si lavora continuamente per aumentare la produttività delle fabbriche FIAT. E se Marchionne ha parlato di abbandonare l’Italia il presidente risponde: “c’è un problema di produttività, ma ci sono anche le soluzioni”. E dall’altro lato anche Marchionne risponde, l’ad ha sottolineato: “’Io non ho mai minacciato di lasciare l’Italia. So che il volume di Panda che stiamo trasferendo è sufficiente per assorbire il numero degli organici di Pomigliano” nuove assunzioni potrebbero probabilmente partire nel 2011 e la risalità sarà “graduale”. Ed intanto, proprio a Pomigliano, la FIAT ha dovuto reintegrare il terzo operaio che, grazie ad una condanna a suo favore, dovrà essere risarcito per una cifra pari a 250.000 euro. “Questa sentenza, insieme alle tre precedenti cause vinte da operai del Vico – ha detto Granillo, del coordinamento nazionale del sindacato di base – dovrà servire da monito a Marchionne”. E adesso che la Corte d’Appello di Napoli ha dato ragione al lavoratore si dovrà vedere la reazione della fabbrica italiana di automobili.
    Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2010/11/04/visualizza_new.html_1704973165.html

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here