I mutui sospesi di più al nord

    0
    32

    La sospensione dei mutui applicata dallo stato italiano per aiutare le famiglie in difficoltà a superare il momento di crisi è stata un successo, soprattutto nel nord Italia. Secondo i dati diffusi dall’Abi (Associazione bancaria italiana), “nei primi 8 mesi dell’anno le banche hanno sospeso la rata a circa 28 mila famiglie per un debito residuo di 3.7 miliardi di euro”. In un periodo di crisi così diffusa, disoccupazione alta e impennata dei tassi di interesse la sospensione del pagamento delle rate del mutuo è stata una manovra molto apprezzata. Da considerare che secondo i dati diffusi il 90% dei richiedenti ha sospeso interamente la rata spesso a seguito della perdita del posto di lavoro. La sospensione che riguarda al 53% il nord del paese, al 20 il sud e le isole e al 26% il centro prevede il blocco dei pagamenti delle rate del mutuo per 12 mesi per tutti i clienti in ritardo con il pagamento di almeno 180 giorni e mutui inferiori ai 150 mila euro accesi per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione dell’abitazione principale. Il piano sospensione mutui partito il 1 febbraio porterà alla sospensione, fino al 31 gennaio 2011 di moltissimi mutui immobiliari.
    Fonte: http://www3.varesenews.it/economia/articolo.php?id=186654

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here