Gli episodi di Corruzione fermano la crescita

    0
    14

    Gli episodi di corruzione e dissipazione delle risorse pubbliche, talvolta di provenienza comunitaria, persistono e preoccupano i cittadini ma anche le istituzioni il cui prestigio ed affidabilità sono messi a dura prova da condotte individuali riprovevoli”. La denuncia che arriva senza mezzi termini, proviene dal nuovo presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino che ha evidenziato, in occasione della cerimonia di insediamento, come il compito della Corte dei Conti sia di mantenere saldi “l’onestà degli intenti e dei comportamenti, l’etica del servizio, il corretto agire delle P.A., il perseguimento del bene dell’uomo e della collettività”. Il malcostume tanto diffuso di corruzione e nepotismo, secondo Giampaolino, è causa del basso indice di crescita del Prodotto interno lordo ed allo stesso tempo, la “prolungata bassa crescita del Pil” renderà difficile la riduzione del carico fiscale. È quindi necessario non solo controllare la spesa pubblica, compito in cui si prodiga la Corte dei Conti ma anche “operarne una corretta qualificazione”.
    Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2010/10/19/visualizza_new.html_1730868175.html

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here