Arrivano i contratti di solidarietà

0
55

Arriva il contratto di solidarietà espansivo; frutto di un accordo collettivo aziendale stipulato tra datore di lavoro e sindacati maggiori. Una novità per il lavoratore che dovrebbe aiutare il mercato del lavoro ad uscire da questa empasse distruttiva. Secondo quanto previsto dal contratto di solidarietà sul piano nazionale è prevista una riduzione stabile delle ore di lavoro e dei dependenti ed allo stesso tempo un incremento dell’organico attuato attraverso nuove assunzioni a tempo indeterminato in misura pari tra uomo e donna. L’accordo, che dovrà ancora essere depositato presso la DPL, permetterà al datore di lavoro che stipula questo contratto di richiedere alcune agevolazioni:
a) contributo pari, per ogni mensilità corrisposta ai nuovi assunti, alle seguenti percentuali:
1) 15% per i primi dodici mesi;
2) 10% dal tredicesimo al ventiquattresimo mese;
3) 5% dal venticinquesimo al trentaseiesimo mese.
b) con riferimento ai soli lavoratori neo assunti di età compresa tra i 15 e 29 anni, contribuzione a carico del datore di lavoro in misura corrispondente a quella prevista per gli apprendisti dipendenti da aziende con più di 9 dipendenti, per i primi tre anni.
Fonte: http://blog.pmi.it/08/10/2010/incentivi-allimpiego-i-contratti-di-solidarieta-espansivi/