Le Exit strategy per il 2011 dovranno essere più serrate

    0
    9

    La crisi ha colpito duro e a differenza di quanto si possa pensare c’è ancora molto da lavorare per portare di nuovo le nazioni ad una stabilità sostenibile.  Ecco perché l’Unione Europea avvisa, anche per il prossimo anno le Exit strategy dovranno essere serrate. Ad esempio le riduzioni dei premi annuali da pagare sui prestiti bancari che attualmente sono al 25% dovranno essere ridotte il prossimo anno ad un massimo del 15% per le piccole imprese mentre per le grandi imprese questa riduzione dovrà essere soppressa. Ancora, tali garanzie potranno coprire al massimo l’80% del valore. La riduzione sui tassi dei prestiti per le pmi viene dimezzata dal 50% al 25% mentre quella per le grandi imprese passa dal 25% al 15% per le imprese verdi. Viene invece prolungata la comunicazione sull’assicurazione dei crediti all’esportazione; ovvero per i rischi non assicurabili sul mercato potranno intervenire assicuratori pubblici o assicuratori per conto o con garanzia dello stato. Toccherà all’Antitrust controllare che le aziende seguano le nuove norme. Come ultimo cambiamento si torna al tetto massimo di 1,5 milioni di euro per i progetti che hanno lo scopo di promuovere gli investimenti in capitale di rischio, con capitale privato che dovrà tornare ad un minimo del 50%.
    Fonte: http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-854765/crisi-antitrust-ue-exit-strategy/#ixzz11eXWegmE

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here