Crif: diminuiscono le richieste di mutui

    0
    15

    Nel primo semestre del 2010 le richieste di mutuo sono diminuite del 2%, segno che la situazione di crisi non si è ancora risolta e che la possibilità di investimento delle famiglie si è notevolmente ridotta. I dati sono stati resi noti dal Crif, società di sviluppo e gestione di sistemi di informazioni creditizie. Secondo i dati attendibili del Crif, infatti, le richieste di mutuo del primo semestre 2010 sono tornate ai livelli del 2007 un calo ancora più drastico se si considera che i primi sondaggi segnalavano una crescita del 4%.
    Per quanto riguarda i mutui già richiesti, invece, si è abbassata la durata media che ora si assesta intorno ai 20 – 25 anni mentre è in aumento l’importo richiesto, in media 135.000 – 140.000 euro. Molte delle operazioni relative ai mutui, inoltre, non riguarda nuove richieste ma Surroghe o rinegoziazioni che incidono notevolmente sulle statistiche.
    Il rallentamento delle richieste di mutui casa è un’evidente conseguenza della crisi economica ormai in corso da due anni – spiega Bruno Iambrenghi, Business Development Manager di  Supermoney”.
    I numeri, poi, mostrano come anche gli italiani abbiano imparato ad andarci con i piedi di piombo, si passa molto più tempo alla ricerca di informazioni e si utilizzano con più facilità strumenti di comparazione online per la ricerca del mutuo più economico sul mercato.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here