Risparmiare sul carburante abolendo le accise

    0
    29

    Adoc non ha dubbi, gli 0,30 euro di accise statali che si aggiungono al costo del carburante non sono sostenibili, tanto più con l’aumento sempre più indiscriminato dei prezzi della benzina.
    Lo stato italiano deve fare la sua parte e non pesare sulle tasche già vuote della cittadinanza;  una soluzione sarebbe sicurmente l’aumento del numero delle stazioni di rifornimento che darebbe il via a scenari di maggiore concorrenza. Ma soprattutto, quello che più pesa sul costo al consumo sono le accise imposte dal governo, sul prezzo del greggio, ben 30 centesimi di euro a litro. Ciò che più fa rabbia è l’infondatezza di queste vere e proprie tasse, assolutamente inspiegabili: come si giustifica, ad esempio, l’accisa introdotta nel 1935, pari a 1,90 lire, per la guerra di Abissinia; oppure le 14 lire al litro per la crisi di Suez e le 10 per il disastro del Vajont?.
    Il 20% del prezzo del carburante al litro potrebbe essere tagliato dall’oggi al domani se solo lo si volesse, eliminando inutili accise, entrate però, a cui lo Stato non vuole rinunciare. Secondo i calcoli dell’Adoc si risparmierebbero circa 360 euro in media all’anno per ogni automobile.
    Fonte: http://www.vostrisoldi.it/articolo/benzina-meno-accise-e-piu-stazioni-di-rifornimento/26993/

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here