L’Home banking piace anche ai sessantenni

    0
    23

    Cresce il numero degli over 55 tra gli utenti dei servizi di home banking. A rivelarlo è l’ultima indagine ABI sulla relazione banca-cliente, realizzata in collaborazione con GfK Eurisko, e presentata nel corso del convegno ABI Dimensione Cliente 2010.
    Internet non rappresenta più un tabù per la fascia adulta di clienti bancari: per quanto i clienti online delle banche continuino ad essere prevalentemente giovani (il 35% dei clienti ha meno di 35 anni, valore pressoché stabile negli ultimi anni), i clienti ‘maturi’ che navigano in rete costituiscono la fascia di clientela per età con il più alto tasso di crescita rispetto al 2008: del 16% per la clientela tra i 55 e i 64 anni, del 25% per quella tra i 65 e i 74 anni (ma si passa dal 4 al 5%), rispetto a una crescita media dei banca rizzati online di +11%.
    I sessantenni rinunciano alle file allo sportello e scoprono la comodità di gestire comodamente da casa i propri risparmi, dalla consultazione del proprio conto corrente, al pagamento delle bollette e delle multe e bonifici.
    Il Direttore Generale dell’ABI, Giovanni Sabatini, ha dichiarato: “Sostenere investimenti nella semplificazione delle relazioni con la clientela retail garantendo velocità, chiarezza, semplicità e comparabilità dell’informativa, e favorire la crescita della cultura finanziaria consente ai clienti di individuare e profilare meglio i propri bisogni sfruttando in modo più ampio e  articolato la gamma delle opzioni di prodotto, di canale e di prezzo offerte”.
    fonte: http://www.abi.it/manager?action=show_document&portalId=1&documentId=11545%20

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here