Che fine ha fatto Carta Eureka?

    3
    16

    Il mercato delle carte revolving perde una firma importante, quella di Fiditalia.
    La società appartenente al Gruppo Société Générale ha infatti eliminato Carta Eureka dalla sua offerta di finanziamenti.
    Distribuita sui circuiti Visa e Mastercard, la Carta metteva a disposizione una somma di denaro fino a 3000 € da rimborsare in un’unica soluzione o in rate mensili. Insieme a Carta Aura di Findomestic e Carta Attiva di Agos, Carta Eureka rappresentava un pilastro del credito revolving.
    Ma la carta non è l’unico tassello mancante nell’offerta Fiditalia. All’appello mancano anche Già Pagato, il prestito a tasso agevolato finalizzato all’acquisto di beni e servizi, e Uniprestito, il prodotto di consolidamento, creato per saldare con un’unica rata mensile tutti i prestiti in corso. Resta, invece, invariata l’offerta di cessione del quinto con Quinto c’è, quella di Mutui e quella per l’Acquisto a rate.
    Non è detto che quella di carta eureka sia un’eliminazione definitiva: nel settore finanziario, soprattutto in questo momento così delicato, i prestiti vanno e vengono e molto probabilmente la carta verrà riattivata a breve. Ma al momento Fiditalia perde due importanti prodotti che ne avevano consolidato il ruolo di leader nel mercato del credito al consumo.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here