Prestiti a fondo perduto per la cultura

Abbiamo parlato di prestiti a fondo perduto per le aziende agricole, commerciali, edilizie e turistiche; dei fondi per finanziare i comuni termali e con falde acquifere importanti, di quelli dedicati alla chirurgia estetica o alle energie rinnovabili; la notizia di oggi, invece, riguarda i prestiti a fondo perduto erogati in favore delle strutture culturali.
I finanziamenti possibili sono i più vari, molto spesso servono a creare liquidità da investire nello sviluppo dell’impresa e nella creazione di una posizione più solida; in questo caso i finanziamenti sono dedicati al settore culturale nello specifico alle università popolari e della terza età. I fondi arrivano dalla regione Puglia – non a caso da poco incoronata regina dei prestiti – ed il plafond a disposizione del progetto è di 500.000 euro, per prestiti di 6.000 euro l’uno. Al momento i fondi sono dedicati alle università popolari e della terza età, circa 70 istituti regionali, e dovrebbero servire all’implementazione dei corsi di formazione.
Fonte: http://molfettalive.it/news/news.aspx?idnews=11842