Mutui, cosa cambia e quali convengono

    0
    16

    Arrivano nuove norme finanziarie un po’ per tutti e per tutto. Conti corrente, mutui, carte di credito… ma cosa cambia realmente per l’utente finale e quali sono le novità della “riforma”? Secondo una ricerca condotta da Osservatorio Finanziario sui mutui, ad esempio risulta che le abitazioni, ad esempio sono sempre troppo care anche a fronte di tassi bassi o comunque minori del passato; i nuovi mutui sono quelli con il CAP, il tetto massimo di rata che permette di pianificare con affidabilità il proprio piano di ammortamento. Ormai è molto raro che le banche finanzino un importo pari all’intero valore dell’immobile mentre i valori massimi si affermano intorno all’80%.
    Qual è la situazione quindi? Sempre meno persone possono permettersi un mutuo in quanto pochi realmente rispondono alle richieste di garanzia delle banche. Il mutuo quasi sempre non verrà finanziato al 100% e ci sarà quindi bisogno di una caparra spesso piuttosto cospicua che, dato il costo attuale del mattone sarà per molti difficile da versare. Hanno quindi maggior successo, tra i prodotti messi a disposizione dalle banche, i mutui con cap o con un tetto massimo che protegga il mutuatario dal rialzo dei tassi di interesse ma allo stesso tempo comporti i vantaggi di un tasso variabile. I mutui più diffusi sono quelli di Veneto Banca, Credem e Barclays Bank, che offrono soluzioni in cui la rata ha un tetto massimo sostenibile ma il tasso resta variabile, ovvero in caso di abbassamento dei tassi di mercato si ha un risparmio rispetto alla rata fissa mentre, in caso di innalzamento, invece non si rischia troppo perché oltre una certa soglia stabilita tra le parti, al posto di far crescere la rata, le banche allungheranno la durata del mutuo nel tempo. Secondo l’OF, quindi, queste tre banche offrono soluzioni con cap adatte ai tempi ed alla situazione di rischio attuale.
    Fonte: http://www.osservatoriofinanziario.com/of/newslarge.asp?id=801

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here