Piemonte, incentivi e bonus famiglia

    0
    19

    Bonus, incentivi, prestiti agevolati, il caso del Piemonte è uno di quelli da prendere ad esempio. Con informazioni chiare ed assistenza ai cittadini la virtuosa regione del nord è quella più attiva in tutti i settori, dal sostegno alle giovani coppie fino ai contributi per il lavoro passando per temi come ambiente e vivibilità urbana.
    Come trovare informazioni sulle iniziative a favore della cittadinanza messe in atto dalle nostre amministrazioni? Con la suddivisione dei poteri sono sempre più gli organi che possono dare il via ad iniziative lodevoli, Comuni, Province, Regioni, e spesso si fatica a trovare informazioni per colpa di una carente rete diffusiva. Non è il caso della Regione Piemonte che grazie alla innovativa rete di comunicazione e al numero verde unico 800 333 444 riesce a dare buona notizia a tutte le iniziative di valore per il sostegno alla famiglia, prestiti per le imprese, agevolazioni locali, bonus e quant’altro.
    In onore di queste buone pratiche ecco allora un piccolo elenco delle iniziative locali più importanti che ci sono saltate agli occhi in questo periodo:
    Bonus dedicati alle famiglie
    3 milioni di euro destinati alle attività di un fondo speciale di garanzia a sostegno dei lavoratori dipenenti in condizioni di disagio economico o che non percepiscono stipendio, che potranno richiedere prestiti garantiti dalla Regione per un massimo di 2500€.
    Assistenza legale gratuita per tutte le donne vittime di violenza sessuale, psicologica, fisica, persecutiva, vittime di abusi, minacce, molestie, ricatti o altra violenza
    Casa/mutuo
    Costruzione di una rete regionale di housing sociale ovvero case il con affiti moderati (il 25-30% in meno rispetto al mercato) per giovani pendolari, single, anziani e genitori single. Il progetto prevede affitti di lunga durata finalizzati all’acquisto a prezzi convenienti.
    Prestiti alle imprese e aziende agricole
    90 milioni di euro per i 12 poli d’innovazione industriale a sostegno delle imprese, ovvero 750 beneficiari del sostegno allo sviluppo industriale. Sullo stesso piano i prestiti a tasso zero per le microimprese commerciali, e la creazione di un Fondo regionale per il microcredito, pensato per tutti coloro che vogliano realizzare un´idea imprenditoriale ma, in carenza di garanzie, non possano ricorrere ai prestiti bancari. Potranno essere erogati da un minimo di  3.000 euro fino ad un massimo di 25.000 euro.
    Queste solo alcune delle iniziative della regione che possono essere approfondite al sito ufficiale.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here