Piacenza: prestito d'onore per le famiglie in difficoltà

    0
    28

    Riconfermata l’alleanza tra il Comune di Piacenza e la Banca di Piacenza per l’erogazione di prestito d’onore alle famiglie residenti sul territorio che ne faranno richiesta; la nuova ondata di prestiti alla famiglia sarà estesa fino a fine 2011. Il servizio di prestito d’onore consiste nella concessione di una somma in prestito a tasso zero per i beneficiari, da restituire con rate mensili, per un periodo massimo di 3 anni. L’importo del prestito può variare da un minimo di 500€ a un massimo di 2.600€. L’ammontare del prestito può essere aumentata fino a 5.200€ nel caso di famiglie con 4 o più figli a carico.
    Possono farne richiesta le famiglie che dimostrino di dover affrontare impreviste situazioni che richiedano maggiore afflusso di denaro. Tra questi imprevisti sono comprese le difficoltà legate alla casa: per anticipo caparra alloggio in locazione, primo arredo, anticipo spese allacci pubblici servizi, manutenzione alloggio, abbattimento barriere architettoniche, acquisto prima casa; spese per avvio attività lavorativa; spese legate alla nascita di un figlio; formazione o riqualificazione professionale con particolare riferimento a necessità di reinserimento nel mercato del lavoro; acquisto o riparazione di mezzi di trasporto indispensabili; spese legali relative a separazioni e/o divorzi; spese mediche, sanitarie, sociosanitarie non coperte dalle prestazioni erogate a carico del Servizio Sanitario nazionale; spese scolastiche ed ogni altra situazione che venga considerata determinante per il raggiungimento o mantenimento dell’autonomia con particolare riferimento all’esercizio di impegni genitoriali. Sono esclusi dall’erogazione del prestito coloro che ne facciano richiesta per fronteggiare  mutui bancari o ipotecari, debiti di altra natura e pagamento di utenze ordinarie come ad esempio bollette o affitto.
    Fonte: http://www.piacenzasera.it/portfolio/personalizzazioni/HomePage.asp?id_prodotto=16510&id_categoria=4

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here