Eurofiditalia: truffa ai danni di Neos Finance

Riflettori puntati su Eurofiditalia SpA. La società finanziaria operante nel settore  della cessione del quinto continua a far parlare di se anche dopo la messa in liquidazione avvenuta lo scorso anno.
La Guardia di Finanza di Bologna ha infatti scoperto una truffa da parte della finanziaria ai danni di una banca bolognese Neos Finance e ha sequestrato alla società sette milioni di euro. I finanzieri, nell’ambito di una indagine coordinata dal pm bolognese Antonio Gustapane, hanno denunciato tre amministratori di Eurofiditalia Spa per appropriazione indebita aggravata e continuata a danno della Neos Finance spa.
Dalle indagini delle Fiamme gialle è emerso che l’azienda nel 2004 aveva firmato un contratto con la bolognese Neos Finace Spa, gia’ Finemiro leasing Spa, che prevedeva la cessione di circa 7.000 contratti. In base a tale accordo, la finanziaria doveva incassare per conto della banca bolognese le quote dei rimborsi che i lavoratori pubblici e privati effettuavano in ragione di finanziamenti ottenuti contro cessione del quinto dello stipendio. In realtà dal 2008 quelle somme, che sono state incassate, sono state trattenute da Eurofiditalia.
Questo episodio rappresenta l’ennesima tappa della “discesa agli inferi” della società finanziaria:  nel luglio 2009  a seguito di un provvedimento di Banca d’Italia, fu cancellata dall’elenco speciale degli Intermediari Finanziari ex art. 107  per la violazione di norme di legge e di disposizioni emanate ai sensi del Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; qualche mese dopo fu cancellata anche dall’elenco delle 106 e ad ottobre venne messa in liquidazione.
Adesso forse con la truffa la saga Eurofiditalia è giunta al capitolo finale…
fonte: http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=351912