Bonus gas per le famiglie in crisi

    0
    23

    Famiglie in crisi che ricorrono a prestiti al consumo anche per sostenere semplicemente le spese di tutti i giorni. Social Card, incentivi e finanziamenti servono per il loro sostentamento e sono un aiuto a cui non si può rinunciare. Ecco allora che dal 15 dicembre 2009 è possibile richiedere anche un bonus gas, un’agevolazione introdotta dal Ministero dello Sviluppo Economico. Le domande per il bonus gas dovranno essere presentatate al proprio comune di residenza; il voucher coprirà il 15% della spesa annua di gas naturale della famiglia.
    L’accesso al finanziamento a fondo perduto vale per tutte le famiglie numerose con un ISEE non superiore a 7.500 euro, fino a 3 figli a carico o a 20.000 euro per le famiglie con più di 3 figli a carico. Se la domanda perverrà entro la fine di Aprile 2010 il bonus gas avrà valore retroattivo e coprirà anche le spese sostenute a partire dal gennaio 2009. Il valore totale el bonus dipenderà anche dalla zona climatica di residenza, dalla tipologia di utilizzo (riscaldamento, cottura cibi, acqua calda), ed infine in base al numero di residenti nell’abitazione. Una volta approvata la domanda il bonus gas potrà essere ritirato in uno qualsiasi degli sportelli di Poste Italiane presenti sul territorio. Coloro che invece usufruiscono di fornitura di gas naturale tramite contratto diretto otterranno una deduzione diretta in bolletta per un periodo di 12 mesi, aggiornabile previa presentazione di una seconda domanda.
    Fonte: http://www.governo.it/Governoinforma/dossier/bonus_gas/

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here