Prestiamoci? Forse è meglio di no!

    3
    31

    Prestiamoci non conviene. È la lapidaria sentenza di Altroconsumo sul portale dei prestiti tra privati nato lo scorso anno dalle ceneri del social lending di Zopa e Boober.
    La piattaforma virtuale è gestita da Agata s.p.a., società iscritta all’elenco intermediari finanziari, e si appoggia a Banca Sella, che gestisce il flusso di denaro tra prestatori e riceventi attraverso un conto deposito vincolato.
    L’associazione ha analizzato le richieste di prestito presenti su Prestiamoci.it ed ha riscontrato che i Taeg sono superiori alle offerte migliori che si possono ottenere dalle banche. Al contrario, chi utilizza il sito per prestare denaro, riesce a ottenere potenzialmente tassi molto vantaggiosi.
    “Al momento sul sito di Prestiamoci ci sono solo 11 richieste di prestito. Abbiamo calcolato il Taeg per questi prestiti, tutti di durata 36 mesi: il Tan è il 7%, come costi ci sono l’1,2% sul capitale richiesto, oltre a 1,20 euro a rata indicate nel sito come spese di incasso rata. Non abbiamo tenuto conto delle spese di iscrizione (che al momento non si pagano). Abbiamo ipotizzato un prestito di 2.000 euro da restituire in 24 mesi, per compararlo con i nostri Migliori Acquisti. Il Taeg di Prestiamoci è del 9,94%. Se dovessimo considerare anche i costi di iscrizione a Prestiamoci raggiungiamo un Taeg del 12,74%.”
    Confrontando le condizioni di Prestiamoci con le offerte che Altroconsumo ha recensito come  Migliori Acquisti, la piattaforma dei prestiti peer to peer presenta taeg più alti da  2 a 5 punti percentuali.
    L’offerta di Prestiamoci, insomma, è davvero poco conveniente.- afferma Altroconsumo
    Probabilmente l’avere un solo tasso per tutti i richiedenti comporta un livellamento verso l’alto dell’offerta, per coprire la rischiosità anche di coloro che hanno un’affidabilità non esaltante.”

    Fonte: http://www.altroconsumo.it/prestiti/prestiti-online-tra-privati-prestiamoci-non-conviene-s268033.htm

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here