Umbria: Confidi necessari allo sviluppo

    0
    17

    Il rapporto tra il sistema bancario e il sistema imprenditoriale, specialmente artigiano e delle PMI, è stato caratterizzato da un generale irrigidimento e nel 2009, da un restringimento nelle possibilità di accesso al credito vede riconfermare ai Confidi la propria funzione storica di ”ponte”, assumendo un ruolo decisivo nel consentire l’accesso ai finanziamenti a quei soggetti imprenditoriali che altrimenti, le banche non avrebbero più ritenuto meritevoli di credito”.
    È questo il parere di Leonardo Nafissi coordinatore nazionale della Federazione CNA. Nel 2008 il sistema dei confidi ha emanato garanzia per circa il 17% dei 56,6 milioni di euro di prestiti erogati. In Umbria poi, il peso dei confidi artigiani è ancora più marcato e coinvolge oltre 25 mila imprese e ben 367 milioni di euro di finanziamenti erogati. ”Sono due – ha concluso Nafissi – le sfide che attualmente vedono impegnato il sistema dei Confidi: lo sforzo straordinario per sostenere le imprese e per mitigare gli effetti generati sulle stesse dall’attuale crisi economico-finanziaria e l’adeguamento conseguente alla scadenza del termine per l’iscrizione dei Confidi nell’Elenco degli intermediari finanziari”.
    Fonte: http://www.asca.it/regioni-UMBRIA__NAFISSI_%28CNA%29__CONFIDI_HA_GARANTITO_367_MLN_DI_FINANZIAMENTI-468111-umbria-19.html

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here