Prestiti per 110mld all'Eurozona

    0
    19

    eurozonaNe avevamo già parlato, l’economia nazionale dei paesi si basa sul prestito continuo e sul rimborso di esorbitanti interessi. Quest’anno, però, i paesi dell’Eurozona battono il recod; dall’inizio dell’anno finanziario hanno già preso in prestito oltre 110 miliardi di euro. La cifra è piuttosto preoccupante, in particolare se si pensa che l’inizio dell’anno è ancora piuttosto vicino.
    Ciò che infastidisce maggiormente alcuni, però, è che, a causa del grosso ammontare di prestiti richiesti, in particolare dai grandi dell’Europa, i tassi di interesse andranno alle stelle a discapito di tutte le altre nazioni.
    Gli investitori hanno già avvertito che i tassi di interesse di prestiti a nazioni particolarmente vulnerabili come la Grecia, l’Irlanda, l’Italia, la Spagna ed il Portogallo, considerati problematici dal punto di vista dell’equilibrio economico, aumenteranno sensibilmente e potrebbero rendere difficile il rimborso. Le nazioni con un alto livello di debito pubblico dovranno pagare sempre più per il rilascio di nuovi bond e questo contribuirà a rendere ancora più difficile il loro recupero.
    Fonte: Financial Times 02/02/2010 Pag. 1

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here