Le energie rinnovabili non più una priorità

    0
    46

    rinnovabili finanziamentiUna piccola battuta di arresti sul fronte delle energie rinnovabili rischia di renderle meno appetibili ed applicabili nel breve termine.
    Secondo indiscrezioni le nuove norme varate dal governo prevedrebbero l’abbassamento dei contributi pubblici per l’energia pulita. In particolare già a partire dal 2010 la tariffa incentivante dedicata alla creazione di strutture con pannelli fotovoltaici scenderebbe del 20%, più un ulteriore 8% a partire dal 2012. Ecco allora che si spiega l’intervento di Ronchi che rilascia una intervista sottolineando come “con il previsto taglio del 20% dal 2011 non sarà più conveniente utilizzare siti con irraggiamenti solari inferiori alle 1.250 ore all’anno, perché tale tariffa non renderebbe sostenibile il finanziamento necessario per impianti medio-grandi a terra”.
    I prestiti necessari per l’allestimento di impianti termici, infatti, sono ancora piuttosto alti ed a meno di un improbabile abbassamento dei prezzi della materia prima le nuove norme scoraggeranno l’attuazione di iniziative pro-green economy. Un vero peccato se si considera l’importanza che l’Europa sta attribuendo al fenomeno e come questo potrebbe significare uno svantaggio industriale non indifferente per la nostra nazione.
    Fonte: Finanza Mercati 28/01/2010 Pag. 4

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here