Gli stati europei avranno bisogno di un prestito di 2.200mld di euro

    0
    30

    Prestiti stati europeiIl mercato traballa ancora alla ricerca di una sua stabilità e già arrivano studi e report che tentano di prevedere i futuri punti deboli delle nazioni Europee. All’alba di una prima fase di ripresa, e con lo spettro di Grecia e Portogallo che con i loro debiti potrebbero indebolire ancora di più l’intera eurozona, si tirano le somme sui deficit pubblici e sui prestiti cui sarà necessario ricorrere per coprirli.
    Secondo le ultime cifre pubblicare dal Financial Times i debiti pubblici degli stati europei continuano a salire ed il trend non da segni di rallentamento sopratutto a causa delle scellerate politiche economiche di queste nazioni. A dar credito ai calcoli del famoso periodico, le nazioni d’Europa, solo quest’anno, dovranno prendere in prestito dal mercato mondiale circa 2.200 miliardi di euro solo per coprire i loro deficit.
    All’Italia toccherà chiedere un prestito di ben 393 miliardi di euro, cifra che sorprende poco se si pensa che in Europa la media di debito pubblico si aggira intorno a valori particolarmente alti ed in 4 paesi il deficit supera il 12% del prodotto interno lordo (PIL).
    Fonte: Financial Times 26/01/2010 Pag. 26

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here