Prima casa, meglio se a norma

    0
    15

    architettiMutuo per una vita per acquistare case pericolose; edifici storici con altissimi consumi energetici, a rischio terremoto e certamente non a norma. Arriva l’allarme dell’Associazione Architetti Italiana in una lettera aperta al presidente del Consiglio.
    Bisogna sostenere una svolta urbanistica”; in Italia ci sono oltre 30 milioni di vani storici che non rispettano le norme di siscuerezza, antisismiche e di emissione energetica, un peso enorme per lo stato ma anche per i cittadini che dopo anni di mutuo per l’acquisto di una casa si ritrovano in strada alla prima scossa sismica o continuano a spendere centinaia di euro in più per il riscaldamento e raffreddamento dell’immobile. Una situazione che non può continuare inosservata, denunciano gli architetti italiani; lo Stato deve fare qualcosa al più presto, pianificare incentivi per lo sviluppo urbanistico dei centri storici. La rivalutazione del territorio, inoltre, potrebbe essere la molla per dare un nuovo impulso al mercato del mattone e spingere le famiglie italiane ad investire nell’acquisto di una casa.
    Corriere della Sera 22/01/2010 Pag. 31

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here