Nuove regole per i mercati mondiali, una necessità

    0
    22

    mondoLa crisi, che non è stata principalmente originata in Europa, ci ha insegnato che se uno dei grandi giocatori nella competizione globale non rispetta le regole, tutti gli altri dovranno pagarne le conseguenze” questa l’affermazione del cancelliere tedesco Angela Merkel che punta il dito contro tutta l’Europa.
    L’economia tedesca non avrà ragione di esistere se tutti i contribuenti del mercato nazionale, compresi USA e Cina, non si uniranno per creare regolamentazioni comuni che evitino bolle speculative e rilancino il mercato delle esportazioni.
    La sfida sarà trovare una normativa che sia appoggiata non solo dalla Banca Centrale Europea e dalla Commissione Europea in generale, ma che rispetti i regolamenti di tutti i paesi, e sia largamente accettata da tutti. Nel prossimo G20, dice la Merkel, l’obiettivo è trovare ulteriori regole che “prevengano le banche dal diventare troppo grandi o così interconnesse da poter ricattarci ancora una volta”. Insomma, anche la Germania si schiera apertamente sulla proposta di un nuovo mercato mondiale unico, unicamente regolamentato, che garantisca un equilibrio di sviluppo almeno per i paesi più sviluppati. Evitare una nuova crisi, il ricorso a così alti prestiti ed un più profondo indebitamento pubblico devono essere le priorità del nuovo G20.
    Fonte: The Wall Street Journal Europe 21/01/2010 Pag. 5

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here